Camilletti (Lega): “Più linfa al centro di Campi”

0
148
Claudia Camilletti

Approvata all’unanimità la mozione della consigliera leghista Claudia Camilletti.
Dare più linfa al centro cittadino, è questo il leitmotiv che ha portato la consigliera Camilletti a proporre la programmazione mensile di mercatini hobbistici e/o dell’antiquariato nel cuore di Campi.
“Fin dal mio insediamento, spiega Camilletti, più volte in sede di consiglio comunale ho presentato proposte volte a suggerire una riqualificazione del centro.
Questa volta la mozione ha avuto un riscontro positivo: con dei piccoli emendamenti apportati sia dalla maggioranza che dalla minoranza siamo giunti, all’unanimità, all’approvazione di mercatini che dovrebbero avere cadenza mensile ed essere estesi anche alle frazioni.
Sarà avviato un confronto per individuare le modalità di svolgimento più opportune per l’attuazione si tale progetto al fine di valorizzare il centro, le frazioni ed i negozi esistenti che potrebbero trarre beneficio dal flusso dei cittadini e/o visitatori.
Già in molti altri Comuni, anche più piccoli di Campi, vi sono mercatini dell’antiquariato e/o hobbistici che contribuiscono allo sviluppo del centro stesso.
Sono felice di questa mozione così come approvata, la considero un altro piccolo obiettivo raggiunto a favore  della cittadinanza. Mi auguro che il progetto possa svilupparsi concretamente e portare i suoi frutti. L’importante è provare per ottenere dei benefici.
Oltre alla mozione ho discusso due interrogazioni: una riguarda il ripristino delle telecamere per la lotta all’abbandono rifiuti che, parrebbe, a breve torneranno ad essere operative sul territorio campigiano (continueremo a monitorare); ed una sulla attuazione delle nuove direttive della Regione Toscana in merito alla constatazione immediata delle assenze dei bambini che frequentano i nidi di infanzia attraverso una App “Ok ci sei”. Su questo punto la Pubblica Amministrazione ci sta ancora lavorando, in attesa di ricevere a breve ulteriori comunicazioni dalla Regione (in questa prima parte del 2019 la PA si è adeguata alla direttiva utilizzando moduli).
Noi continueremo a monitorare e a portare avanti le nostre ma soprattutto le istanze dei cittadini.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO