Caso don Paolo Glaentzer, i legali: “Genitori siano considerati vittime, non complici del sacerdote”

0
523
Huffington Post

A distanza di mesi si torna a parlare di don Paolo Glaentzer, il parroco di Sommaia che in estate ha molestato a Calenzano una bambina di 11 anni.

Sul sito de La Nazione troviamo le parole dei legali dei genitori della piccola, Giorgio Timitilli, Andrea Esposito e Gianni Lopez. A loro si uniscono anche Lucia Astore, psichiatra forense e medico legale che ha seguito la famiglia già in passato e Leonardo Moretti, amministratore di sostegno.

“Chiediamo che ai nostri assistiti sia riconosciuta la genitorialità e che siano considerati vittime di quanto accaduto. La famiglia è stata di fatto additata come complice del sacerdote. Vogliamo dire che non è così. Siamo di fronte a un nucleo familiare con molte fragilità, che ha avuto ed ha tanti problemi. Sicuramente i genitori non possono farcela da soli e hanno bisogno di assistenza. E probabilmente proprio queste fragilità hanno reso difficile capire cosa stesse succedendo. Ma questo non significa che i genitori siano complici

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO