CNA Piana Fiorentina: “Azzerare la Tari”

0
41
CNA

Azzerare per il 2021 l’intero importo della Tari per pubblici esercizi, strutture ricettive, cinema, teatri, circoli ricreativi, associazioni e strutture sportive comprese le palestre ed abbatterlo per il solo periodo di chiusura delle attività con codici Ateco chiusi in Zona Rossa come parrucchieri ed estetisti.

 È quanto richiede CNA Piana Fiorentina ai sindaci della zona invitandoli ad imitare l’operato del Comune di Empoli.

 Sappiamo bene che da sola questa misura non basta, ma costituirebbe un segnale di attenzione delle amministrazioni comunali nei confronti di tutte quelle attività legate al mondo del commercio alle prese con la crisi legata al Covid. In un momento così complesso sentire la vicinanza della PA è importante – spiega Marcello Gori, presidente di CNA Piana FiorentinaL’intervento sarebbe senza dubbio una boccata d’ossigeno. In un periodo di forte contrazione degli incassi come quello attuale i costi fissi rischiano di affossare definitivamente le nostre aziende. Un’azione così decisa sulla tariffa sui rifiuti ci consente di risparmiare risorse da poter destinare alla ripartenza delle nostre attività”.

Marcello Gori

 Le imprese attive a fine 2020 nella Piana Fiorentina sono 4.502: l’1,1% in meno di quanto erano un anno prima. Scomparsa della voglia di fare impresa, attestata dal calo vertiginoso di nuove imprese nate nel 2020: il 31% in meno di quelle del 2019. A perdere maggiormente la spinta a fare imprese è Sesto Fiorentino (-36% di nuove imprese in meno), seguita da Signa (-35%), Campi Bisenzio (-26%) e Calenzano (-22%).

CNA Piana Fiorentina

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO