“E’ il tempo dell’ascolto”: il Pd lancia “Immaginiamo Sesto”

1
253
Massimo-Labanca
TuttoSesto

Immaginiamo Sesto“. E’ il nome del “cantiere” ideato dal Partito Democratico di Sesto Fiorentino in vista delle elezioni comunali della primavera 2021.

Questo è il tempo dell’ascolto e del confronto in vista delle elezioni comunali del 2021. Nelle prossime settimane saremo impegnati a mettere le basi per costruire il programma della Sesto del futuro, in una visione metropolitana. Chiediamo le idee e il contributo di tutti i sestesi, per questo lanciamo il cantiere ‘Immaginiamo Sesto’

Il logo che abbiamo creato vuole ricordare i colori della pace e dei diritti. I sei colori simboleggiano le zone di Sesto: Centro, Colonnata, Querceto, Quinto, Cercina, Sudferrovia, ma simboleggiano anche sei grandi temi: lavoro, salute, ambiente, istruzione, cultura e mobilità. Tutti i sestesi che vorranno mandare una loro pagina di idee sulla città da oggi possono iniziare a farlo mandando una mail a: [email protected]. Oltre alla mail a breve attiveremo anche altre modalità di raccolta di contributi.

Immaginiamo

Inoltre abbiamo attivato 7 forum tematici: ambiente – città e territorio – cultura – mobilità – salute – sport – terzo settore. Questi andranno a integrare le deleghe già presenti in segreteria come welfare, istruzione, sviluppo economico e lavoro. Forum che avranno il compito di ascoltare settori specifici del tessuto cittadino e costruire parte del futuro programma.

Nelle prossime settimane saremo concentrati a fare questo, ascoltare e incontrare cittadini, associazioni, forze economiche, sindacali, sociali. Questa città è ricca di esperienze ed energie, accompagnata da valori eccezionali, non ha bisogno di personalismi ma ha bisogno di essere valorizzata come comunità.

Da luglio il Partito Democratico di Sesto è impegnato a fare incontri con tutte le forze politiche del centrosinistra e con il M5S, continueremo a farlo con rispetto e dialogo, l’unica cosa che pretendiamo è il rispetto e la capacità di dialogo anche da parte degli altri”.

1 COMMENTO

  1. Dopo il doveroso momento dell’ascolto non resta che fare un programma che ne tenga conto e un sindaco che si impegni ad esaudire tutte le principali richieste dei propri cittadini

LASCIA UN COMMENTO