Ecologia: la svolta delle auto “amiche dell’ambiente”

0
87
Ibrido

Come tutti ben sappiamo, la salute pubblica e la salvaguardia dell’ambiente, oggi, sono una priorità assoluta, per questo si sono create le auto “amiche dell’ambiente” Facendo un’analisi completa, sulla situazione odierna, in fatto di salute ambientale, i gas nocivi al pianeta, che ogni giorno si espandono nell’atmosfera, sono molteplici.

Le conseguenze sono quelle di cui, stiamo vendendo noi stessi, ogni giorno, gli effetti, come il cambiamento delle condizioni climatiche.

Un grande impatto, su queste dinamiche, lo hanno le automobili.
Anche se negli ultimi anni, per ovviare a questa problematica di inquinamento globale, dato dal grande afflusso di autovetture in circolazione, si sono creati motori più “ecologici”.

Nel mercato internazionale hanno preso campo i veicoli con i motori ibridi e Toyota è stata una fra le prime casa automobilistiche ad avere quel particolare senso etico che l’ha fatta diventare leader nella produzione delle vetture Full Hybrid.

Le vetture ibride sembrano essere una delle soluzioni ottimale per la tutela del nostro ambiente.Con l’introduzione di veicoli “ibridi”, sicuramente si hanno dei benefici ecologici.
Tutte le auto ibride sono alimentate da un motore a combustione e uno o più motori elettrici.

Tuttavia gli ibridi non sono tutti uguali: nei Mild Hybrid per esempio il motore elettrico serve solo di supporto a quello termico. Il Full Hybrid Electric Toyota invece è progettato in modo che i due motori siano indipendenti uno dall’altro.

Toyota

Solo questa particolare architettura permette di massimizzare i benefici della tecnologia ibrida perché consente di viaggiare per lunghi tratti con il solo motore elettrico, specialmente in città, dove il motore a benzina rimane spento per il 50% del tempo, riducendo i consumi e le emissioni di gas nocivi alla salute o all’ambiente.

ARTICOLO REDAZIONALE

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO