Forza Italia: “Si avvii la gestione associata dei corpi di Polizia Municipale di Campi, Calenzano e Sesto”

0
211
Da sinistra: Claudio Scuriatti, Paolo Gandola, Daniele Baratti, Maria Tauriello, Marco Allegrozzi

Avviare la gestione associata dei corpi di Polizia Municipale di Campi Bisenzio, Calenzano e Sesto Fiorentino. E’ questa la proposta lanciata dai consiglieri comunali di Forza Italia Maria Tauriello, Daniele Baratti e Paolo Gandola.

Vogliamo dimostrare che Forza Italia dalle parole passa ai fatti – ha esordito Baratti, capogruppo a Calenzano -. I cittadini hanno chiesto più volte maggior sicurezza sul territorio, ma sono rimasti inascoltati. A Calenzano, ad esempio, abbiamo impiegato circa un anno per impegnare la giunta a convocare un’assemblea pubblica con i cittadini che si terrà entro il 30 marzo. A quest’assemblea vogliamo arrivarci con una proposta seria e concreta, già depositata agli atti. L’idea era stata proposta nelle scorse settimane al Prefetto di Firenze Giuffrida, dimostratosi favorevole. Con questo atto chiediamo una gestione associata dei tre corpi di Polizia Municipale. Vista anche la scarsità delle risorse economiche, per rispondere meglio alle esigenze dei cittadini, pensiamo che l’unica possibilità sia quella, appunto, di creare una gestione associata dei servizi pubblici. Ciò rappresenta un miglioramento per quanto riguarda il contenimento delle spese e della qualità dei servizi erogati. Spetterà alle tre amministrazioni valutare quale sarà il luogo più opportuno per l’unico corpo di Polizia Municipale. Il comandate sarà unico, quindi ci sarà una riduzione dei costi, in più ci sarà una riorganizzazione degli uffici in base alle migliori specifiche competenze di ogni territorio. Con l’unificazione dei tre corpi ci sarà un maggior pattugliamento del territorio. Potremo così arrivare a stabilire in pianta stabile il terzo turno della Polizia Municipale. A sostegno della nostra proposta c’è la legge regionale, la numero 40 del 2001, diventata poi 68 del 2011, che incentiva l’esercizio associato di funzioni e servizi da parte dei Comuni. A Calenzano l’atto sarà presentato durante il Consiglio di lunedì 27 febbraio. Qui i vigili sono 13″. 

Desideriamo essere parte attiva in relazione al problema della scarsa sicurezza, una percezione che abbiamo anche a Sesto, da sempre stiamo facendo presente questa situazione – ha aggiunto Tauriello, capogruppo a Sesto Fiorentino -. In più vogliamo favorire il dialogo politico e amministrativo tra enti locali. Mettere insieme i tre Comuni può essere importante per la gestione della problematica economica. La mancanza di sicurezza è il primo problema che la cittadinanza avverte. Con la gestione associata dei corpi di Polizia Municipale si potrebbero ottimizzare non solo le funzioni, ma anche l’efficacia dei servizi della Polizia Municipale. Sono proposte affinché si possa affrontare in maniera responsabile il tema della sicurezza”.

La nostra proposta ha un valore politico molto importante. Speriamo che questa idea possa essere esportata in altri Comuni, chiaramente devono essere territori continui ed omogenei, due basi peculiari e fondamentali affinché un servizio del genere possa funzionare – ha detto Gandola, capogruppo a Campi Bisenzio -. Vogliamo lanciare un sasso verso una reale concretizzazione di questo progetto. Ci sarà una gestione unificata delle sale operative della Protezione Civile. A Campi il terzo turno della Municipale è impossibile a causa di una pianta organica molto limitata. Uno dei nostri obiettivi è aumentare questa pianta. Alcuni dati ci dicono che sul territorio di Campi, ad esempio, furti di autovetture e in strada sono aumentati in maniera esponenziale nel 2015 e nel 2016. Questo dimostra ancor di più la bontà della nostra proposta. Auspichiamo che nei tre Consigli comunali scaturisca un dibattito e che la proposta abbia un seguito. A Campi ci sono 39 vigili ai quali se ne sono aggiunti due grazie all’ultimo bando“.

I Comuni dovrebbero interessarsi all’argomento sicurezza che, secondo me, dovrebbe essere uno dei primi della Costituzione. Quando il Comune di Fiesole ha istituito il pattugliamento notturno, i furti negli appartamenti sono diminuiti del trenta per cento“, ha concluso Claudio Scuriatti, responsabile della sicurezza.

Al momento i vigili impegnati a Campi Bisenzio sono 41, a Sesto 44, 13 a Calenzano.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO