Gli Uffizi Diffusi nella compagnia di Calenzano Alto

0
151
Calenzano Alto

Le opere degli Uffizi nell’oratorio della Compagnia del Santissimo Sacramento, a Calenzano Alto, concessa in comodato d’uso al Comune.

È la proposta avanzata dal Sindaco Riccardo Prestini nella lettera inviata nei giorni scorsi al direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, con la quale lo invita a una visita a Calenzano Alto, per valutare l’idoneità del luogo.

Considerando la valorizzazione storico-culturale del nostro patrimonio uno strumento fondamentale dell’azione politicaha scritto il Sindaco –, ho accolto con grande entusiasmo la notizia del progetto Uffizi Diffusi, che costituirebbe un volano di sviluppomolto importante anche per il nostro territorio”.

Oltre all’alto valore storico-artistico della Compagnia, nella lettera il Sindaco illustra anche le peculiarità del borgo medievale, unico nel suo genere nel contesto industriale e produttivo della piana tra Firenze e Prato, con il museo del figurino storico, la pieve di San Niccolò, il palazzetto del podestà, la villa-fattoria della famiglia Ginori e il gioiello liberty di villa Peragallo.

Ospitare le opere degli Uffizi costituirebbe un grande prestigio per il nostro territorio – ha commentato il Sindaco -. L’iniziativa inoltre sarebbe coerente con l’obiettivo di costruzione di un sistema integrato e diffuso, sul territorio più vasto, dell’offerta turistico-culturale a cui tutti gli enti organizzati nel sistema turistico dell’Ambito Firenze e Area Fiorentina stanno lavorando oramai da tempo. Siamo però consapevoli che, per il successo dell’iniziativa dobbiamo affrontare e superare, sempre in un’ottica di area, diversi ostacoli, fra i quali uno dei più rilevanti riguarda gli scarsi collegamenti e la difficoltà di mobilità, soprattutto con mezzi pubblici, tra il capoluogo e i territori interni dell’Ambito, fattore essenziale per consentire ed incentivare i turisti a raggiungere i vari luoghi di eccellenza in cui saranno collocate le opere”.

Comune di Calenzano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO