Inceneritore, Metrocittà: “Sentenza non lo vieta, se prima viene fatto il parco”

0
103
Città metropolitana di Firenze-Stemma_2

La sentenza del Consiglio di Stato ha respinto i ricorsi sull’inceneritore e quindi bocciato la sua costruzione a Case Passerini per via della mancata realizzazione del Parco della Piana.

Sul proprio sito, la Città Metropolitana di Firenze commenta così la sentenza:

Il Consiglio di Stato ha confermato l’annullamento dell’Autorizzazione unica ambientale rilasciata dalla Città Metropolitana di Firenze limitatamente al solo aspetto della mancata espressa previsione, nell’autorizzazione, della prescrizione relativa alla realizzazione dell’opera di mitigazione ambientale denominata ‘Boschi della Piana’ prima della messa in esercizio del termovalorizzatore.

La sentenza in esame ha invece fatto salvo il procedimento per tutti gli ulteriori aspetti oggetto di impugnazione da parte della associazioni ambientaliste e degli altri Comuni intervenuti, in sostanza sancendo la sussistenza dei presupposti e la legittimità di tutti gli atti che hanno previsto la realizzazione del termovalorizzatore e la relativa localizzazione.

Ciò posto, anche a salvaguardia della complessa attività correttamente posta in essere fino ad oggi, la riscontrata unica carenza che il Consiglio di Stato ha rilevato può essere emendata mediante riapertura del procedimento amministrativo ai fini del solo inserimento nell’atto finale dell’espressa prescrizione della realizzazione dei ‘Boschi della Piana’ anteriormente alla messa in esercizio dell’impianto, la cui rivalutazione alla luce della nuova evenienza determinata dal progetto aeroportuale è stata peraltro effettuata nell’ambito del procedimento autorizzatorio di quest’ultimo.

L’ente competente alla riapertura del procedimento autorizzatorio è oggi la Regione Toscana“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO