Inceneritore, Pd Sesto: “Che fine hanno fatto i cinque milioni trasferiti al Comune?”

0
547

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa in cui il Partito Democratico di Sesto Fiorentino commenta la sentenza del Consiglio di Stato che ha, di fatto, bocciato la realizzazione dell’inceneritore di Case Passerini:

Il Partito Democratico di Sesto Fiorentino prende atto della sentenza del Consiglio di Stato che ha confermato la sentenza del TAR della Toscana in merito alla realizzazione del termovalorizzatore di Case Passerini.

In particolare è stata sanzionata la mancata realizzazione preventiva delle opere di mitigazione e di compensazione, quale condizione preliminare alla costruzione del termovalorizzatore.

A questo punto si apre una fase nuova per lo smaltimento dei rifiuti che dovrà prevedere l’aggiornamento del piano regionale, senza visioni ideologiche, con al centro della programmazione i seguenti principi inderogabili:
1. Progressiva eliminazione delle discariche;
2. Cessazione della esportazione dei rifiuti in altre Regioni;
3. Rafforzamento delle raccolte differenziate e potenziamento dei controlli sul territorio per prevenire comportamenti illeciti;
4. Rapida transizione verso l’economia circolare per gestire al meglio la filiera dei rifiuti.

Per quanto sopra, nei prossimi giorni il Partito Democratico di Sesto Fiorentino presenterà un’interrogazione al Consiglio Comunale per conoscere la effettiva destinazione di circa 5 milioni di euro. Tali finanziamenti sono stati trasferiti negli anni passati al Comune di Sesto Fiorentino dalla Provincia e dalla Regione per finanziare i boschi della Piana, le piste ciclabili ed il centro visite del parco. Tutte opere collegate alla costruzione dell’impianto e mai realizzate, di cui il Partito Democratico chiederà che fine hanno fatto i finanziamenti correlati“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO