Sesto ricorda Alfredo Martini: il 20 giugno il secondo Criterium

0
403

Ciak, si gira. Anzi, si rigira. A un anno di distanza torna, per la seconda edizione, il “Criterium Alfredo Martini“, gara organizzata in ricordo dell’indimenticato Ct della nazionale italiana di ciclismo. L’appuntamento è per mercoledì 20 giugno nel centro di Sesto Fiorentino. Le gare inizieranno alle 17. I primi a partire saranno i Giovanissimi. A seguire gli Esordienti, gli Allievi, le Esordienti e le Allieve.

La competizione si svolgerà su un tracciato chiuso, delimitato da quattro svolte a destra, di circa un chilometro con partenza ed arrivo in Piazza Vittorio Veneto. I ciclisti da lì imboccheranno Piazza della Chiesa per poi girare a destra in via Savonarola, ancora a destra in via Fratelli Cairoli e ancora un’altra svolta, in via Giuseppe Garibaldi, da dove imboccheranno via Barducci per poi giungere al traguardo.

Ci sono delle novità. Sul piano delle sponsorizzazioni la più grande riguarda Coop.FI che sarà il main sponsor dell’evento – ha esordito Dimitri Bessi del comitato organizzatore -. A livello tecnico abbiamo deciso di togliere la gara di scatto fisso con la bicicletta senza freni, ma abbiamo inserito una corsa, quella femminile, che i cittadini ci hanno richiesto a gran voce. Se le promesse saranno mantenute, sono previste 40 bambine (dai 13 ai 16 anni, ndr). Inviteremo i sestesi a far togliere le rotine alle biciclette. In più la palestra Bodystar di Calenzano terrà due dimostrazioni di spinning verso le 19.30 e le 21. A livello organizzativo abbiamo pensato di far parcheggiare le ammiraglie in via Verdi, in via Cavallotti e, se ci sarà posto, in piazza IV Novembre, mentre piazza del Comune sarà adibita ad area riscaldamento. Per quanto riguarda il percorso, e quindi le modifiche alla viabilità, la cittadinanza sarà informata con volantingaggio porta a porta”.

La manifestazione dell’anno scorso è stata bellissima – ha aggiunto Saverio Betti della Fosco Bessi -. Poter fare la seconda edizione è una gioia per noi. La gara sarà aperta quest’anno anche ai bambini delle province di Prato e Pistoia. Per quanto riguarda la corsa delle donne, ci sembrava giusto dar visibilità anche a questa categoria“.

Questa manifestazione nasce con la nostra amministrazione, per questo è un’emozione forte – le parole di Damiano Sforzi, vice sindaco e assessore allo sport -. Nel giro di pochi anni questa iniziativa potrebbe diventare un tratto distintivo della città per cui potrebbe essere impossibile non organizzarla più. Questa corsa è un successo per Sesto Fiorentino, siamo stati bravi a innescare questo meccanismo. Alfredo ci ha lasciato qualcosa nell’anima, sarebbe contento di quello che stiamo facendo. E’ straordinario far correre delle bambine nella nostra città”.

E’ importante fare squadra in questa manifestazione – ha dichiarato Matteo Miano, nipote di Alfredo Martini -. Uno dei ricordi più belli dell’anno scorso è stato l’educazione dei ragazzi, tanti uscivano dalla gara ringraziando l’organizzazione. I ragazzi, inoltre, non hanno lasciato niente per terrà, né carte né borracce”.

“Aver visto l’anno scorso il centro di Sesto pieno di persone è stata un’emozione bellissima, anche se avevamo un po’ di timore perché non sapevamo come i cittadini avrebbero reagito a un cambio delle loro abitudini in termini di disagi e cambi alla viabilità – ha concluso il sindaco Lorenzo Falchi -. Alfredo Martini non è stato solo un grande uomo. Ha dato, col suo esempio, una grande dimostrazione di impegno civile e politico per la sua città e per il suo Paese. E’ bello aprirsi al ciclismo femminile. Il secondo Criterium sarà un grande successo, non ho dubbi”.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO