IV Sesto: “Rapina in pieno giorno ennesimo campanello d’allarme”

0
170
Italia Viva

Quanto accaduto nei giorni scorsi presso lo sportello bancomat della banca Unicredit in Via Gramsci, dove due malviventi hanno derubato un’anziana che si accingeva a prelevare contanti con la sua carta, rappresenta un ennesimo chiaro segnale di come il livello di sicurezza sia drasticamente peggiorato negli ultimi mesi.

Ricordiamo come nell’arco di questo anno 2023 si siano verificati numerosi gravi episodi sul territorio comunale: intrusioni sia in abitazioni e garage privati sia nelle strutture sportive di Via Togliatti e nel chiosco estivo dei giardini di Villa San Lorenzo; intimidazioni e violenze in pieno centro da parte di giovanissimi in gruppo, spesso a danno di minori; danneggiamenti alle auto della Polizia Municipale; rapine nei negozi del Centro Sesto Coop; per arrivare all’accoltellamento dell’edicolante di Querceto.

Tutto ciò non deve lasciare nessuno indifferente. Anche perchè le modalitá di svolgimento di tali episodi dimostrano che non esistono situazioni e momenti cosiddetti “sicuri”, se pensiamo ad esempio all’ultimo in ordine cronologico, di pochi giorni fa, quando il tutto è avvenuto in pieno giorno di fronte agli occhi di una bimba di 9 anni.

Come Italia Viva Sesto Fiorentino continuiamo a chiedere alle istituzioni una sempre maggiore attenzione al tema sicurezza, consapevoli che per combattere questo fenomeno sono necessari interventi concreti a tutti i livelli. Lasciamo da parte demagogia e slogan, affrontiamo invece il problema con concretezza: forze dell’ordine, controlli, videosorveglianza, certezza della pena.

Italia Viva Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO