Karate: l’AKS torna medagliata dall’Open di San Marino e dal Trofeo Città di Pisa

0
140
Karate

Il 2024 inizia con grandi successi per l’Accademia Karate Shotokan di Sesto Fiorentino. Torna infatti vittoriosa dall’Open di San Marino con 2 medaglie d’oro, 2 d’argento, e 2 di bronzo, oltre a 4 quinti posti che riempiono d’orgoglio tutti i karateka sestesi.

Nel kumite, Alan Zecchino ha dominato nella categoria Cadetti, dimostrando una superiorità tattica e fisica indiscutibile. Matteo Risito medaglia d’argento, ha mostrato potenziale anche se deve ancora liberare la sua vera potenza. Lucrezia Seri ha conquistato un argento, riconfermando le sue abilità e la necessità di credere di più in sé stessa. Leonardo Ulqinaku ha iniziato in salita ma ha brillato alla grande guadagnandosi un bronzo con 8-0 nella finalina per il gradino basso del podio. Fadel Ndir ha finalmente dimostrato un combattimento solido. Cosimo Capaccioli e Elisa Acomanni, pur con incontri positivi, devono lavorare su alcuni errori tattici: ma l’esperienza serve anche a crescere.

Karate
Nel Kata, Marta Andreini si è distinta vincendo la categoria Cadette, mentre Tommaso Acquaioli ha conquistato un bronzo negli U21. Riccardo Fioravanti e Ilaria Paoletti si sono piazzati al quinto posto. Sfortunati Matteo Melani e Marco De Meo sconfitti al primo turno dall’atleta poi terzo classificato.

Partecipazione anche per Ruben Simonato, Gloria Anziano e Mattia Addelio.
Quest’ultimo weekend invece doppio appuntamento, da record! Un incredibile totale di 90 promozioni per i passaggi di grado di cintura presso il Dojo AKS degli atleti provenienti dalla sede centrale di Sesto Fiorentino e dalle succursali di Campi Bisenzio, Settimello e Brozzi. Sotto l’attenta valutazione dei tecnici e la supervisione del Direttore Tecnico M° Leonardo Marchi, i karateka si sono impegnati nella prova di esame, dimostrando il massimo impegno e dedizione.
Domenica, al Trofeo CSEN Città di Pisa, 36 atleti ocra-nero hanno conquistato una moltitudine di medaglie in tutte le specialità in gara. Ottime le prove dei preagonisti e conferme con gli atleti agonisti, sia nella specialità Kata sia nel Kumite.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO