“Nova” vita per la farmacia di Panicaglia: intervista al direttore Vieri Piazzini

0
2225
Vieri-Piazzini
Vieri Piazzini

La farmacia di via Gramsci a Sesto Fiorentino rinasce a ‘Nova’ vita. Un importante presidio della città torna a svolgere un servizio prezioso per i cittadini. Per conoscere presente e futuro, realtà e prospettive della farmacia Nova abbiamo intervistato in esclusiva il nuovo direttore, il dottor Vieri Piazzini, di cui vi proponiamo un breve profilo.

Laureato in Farmacia nel 2014 presso l’Università degli Studi di Firenze, ha poi conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologia Farmaceutica. Dal 2015 al 2020 ha lavorato come collaboratore presso la Farmacia di Rimaggio. Ora la nuova sfida.

Ho percepito la possibilità di rivestire il ruolo di direttore della Farmacia Nova, che mi ha offerto il dottor Michele Adamo, come una nuova opportunità professionale, che mi permettesse di conoscere una realtà stimolante e costruttiva per il mio percorso – dice Vieri Piazzini -. Ad oggi, sono felice della scelta che ho fatto ed entusiasta per quello che stiamo realizzando e pianificando per il futuro della Farmacia Nova.

La riapertura rappresenta un passo significativo verso una condizione di benessere per il territorio che abbia al centro i cittadini con i loro bisogni per età, condizione o disabilità. La Farmacia costituisce, infatti, un presidio sanitario atteso da molto tempo (anni) dai cittadini residenti nelle zone limitrofe e vuole essere un simbolo per le prospettive future di crescita e di ampliamento dei servizi offerti alla cittadinanza. A tal proposito, dato che il cambio di gestione della Farmacia è coinciso con i periodi di lockdown, è stata nostra premura organizzare un servizio di consegna dei medicinali a domicilio a supporto delle fasce più deboli della popolazione e delle persone impossibilitate ad eseguire spostamenti“.

Farmacia-Nova

Quali sono le novità e quanto invece rimane della tradizione?
Senza dubbio, uno dei nostri obiettivi sarà quello di realizzare una struttura efficiente e all’avanguardia in cui possano operare sia medici di famiglia che specialisti con l’impegno di rispondere al diritto alla salute degli utenti“.

In questi giorni è in atto la campagna vaccinale contro il virus dell’influenza proprio nel poliambulatorio. Come sta andando? Ci sono dosi sufficienti per tutte le categorie considerate a rischio? E per chi volesse comprarlo?
Nei mesi di ottobre e Nnovembre abbiamo pensato di sfruttare gli studi medici per effettuare la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020-2021 rivolta agli assistiti dei Medici afferenti agli Ambulatori Di Rimaggio. Grazie all’intesa e alla collaborazione tra Medici, Infermieri e Farmacia, tutto si è svolto secondo i piani, riuscendo a garantire le dosi di vaccino a tutti gli aventi diritto, per un totale di circa 10.000 persone vaccinate. Un numero senza dubbio considerevole visto che la maggior parte dei vaccini, quest’anno, sono stati messi da parte dalle Regioni per le categorie considerate a rischio e quindi non disponibili per l’acquisto diretto in farmacia”.

STEFANO NICCOLI

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO