Nuova vita per la provinciale 107 da Vaglia fino a Calenzano

0
211
CARTOGRAFIA SP107 - carta tracciato ed area di interesse_page-0001

Un’alternativa per collegare il Mugello all’area pratese: senza passare da Firenze, ma senza neppure congestionare di traffico il territorio di Calenzano. Regione e Città metropolitana hanno firmato un accordo per redigere uno studio di fattibilità che servirà a riqualificare, mettere in sicurezza e ridare vita alla provinciale 107 che dalla strada della Futa, poco dopo Vaglia nella valle del Carza, si collega alla provinciale 8: ma senza necessariamente passare da Legri e la valle del torrente Marina ma intercettando magari con un nuovo tratto la provinciale all’altezza de Le Croci.

“La messa in sicurezza di questa strada è una priorità” sottolinea il presidente della Toscana Eugenio Giani. “Con la firma di questo protocollo – dichiara l’assessore alle infrastrutture e mobilità della Toscana, Stefano Baccelli – suggelliamo il nostro impegno a individuare una soluzione che risponda alle esigenze di entrambe le comunità: quella del Mugello, che necessita di un collegamento più efficiente, e quella di Calenzano che, per scongiurare un incremento del traffico, propone di seguire un tracciato alternativo all’originale”. Una soluzione per cui si è particolarmente speso il presidente.

La strada è di proprietà della Città metropolitana di Firenze ed oggi risulta dismessa, soprattutto nel versante calenzanese che non è più pienamente percorribile. Una decina di chilometri in tutto. Nel 2022 ed ancora quest’anno ci sono stati più incontri con i Comuni del Mugello e con il Comune di Calenzano.

“Si tratta di una questione annosa che si trascina da parecchio tempo e finalmente è sfociata in una risposta concreta al territorio – commenta il consigliere delegato della Città metropolitana e sindaco di Marradi, Tommaso TribertiGrazie all’impegno della Regione oggi possiamo ripartire con un percorso di progettazione che speriamo velocemente possa arrivare alla realizzazione concreta di questa viabilità importante per la viabilità del Mugello”.

La Regione, con l’articolo 11 della legge 25 approvata quest’anno (nel 2023), ha stanziato infatti 200 mila euro, a favore della Città metropolitana, con cui sarà finanziata la redazione dello studio. L’accordo è stata firmato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della giunta regionale.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO