Nuovo liceo Agnoletti: Metrocittà approva modifiche all’accordo di programma

0
739
Rendering-Agnoletti

Su proposta del consigliere delegato all’edilizia scolastica nella Piana Sandro Fallani, il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato all’unanimità alcune necessarie modifiche all’accordo di programma tra Metrocittà, Regione Toscana, Comune di Sesto Fiorentino, Comune di Campi Bisenzio, Università degli Studi di Firenze e Eli Lilly spa per la realizzazione del nuovo liceo A.M. Enriques Agnoletti nel Comune di Sesto.

L’Accordo di Programma prevede l’impegno di Città Metropolitana a progettare, espletare le procedure di gara e realizzare un edificio per nuove aule universitarie all’interno del Polo Scientifico di Sesto Fiorentino, per un valore di euro 2.125.806,00. Il collegio di vigilanza previsto dall’Accordo di Programma ha verificato l’approvazione all’unanimità del nuovo cronoprogramma inviato dalla Città Metropolitana il 24 maggio del 2019 e il fatto che “la Città metropolitana ha stanziato 360mila euro in più per le aule perché durante l’elaborazione del progetto definitivo si è deciso di dare ad esse maggiore qualità“.
La Città metropolitana ha sottoscritto una convezione attuativa con l’Università che prevede l’impegno dell’Università a trasferire alla Città Metropolitana l’importo di 360mila euro da questa anticipato con il proprio stanziamento di bilancio.
Le modifiche all’Accordo di programma recepiscono questi passaggi con la nuova ripartazione degli oneri.

Questo intervento cruciale previsto dall’Accordo coordinato dalla Direzione Attività Produttive in raccordo con la Presidenza di Regione Toscana, ha il triplice fine di costruire un Liceo moderno, unificato, senza succursali troppo lontane dalla sede primaria, di creare sinergie tra le realtà scolastiche e quelle universitarie e di ricerca e sviluppo industriale e di consentire a Eli Lilly di ampliare e consolidare la propria area produttiva a Sesto Fiorentino confinante con l’attuale sede del Liceo.
All’inizio di maggio 2020 la Città Metropolitana di Firenze ha consegnato i lavori al raggruppamento temporaneo aggiudicatario dell’appalto per la costruzione del nuovo Liceo. Si prevede quindi di avviare le attività scolastiche nel nuovo edificio a partire dall’anno scolastico 2021-2022, consentendo agli alunni e a tutto il personale scolastico del Liceo di studiare e di lavorare finalmente in un’unica sede, traslocando dai due attuali edifici scolastici di Sesto Fiorentino e di Campi Bisenzio.
La società Eli Lilly di Sesto ha acquisito l’area ove ha sede al momento il Liceo adiacente al proprio stabilimento, per espandere il proprio insediamento con conseguente aumento delle attuali capacità produttive, diversificazione delle linee di produzione nonché incremento occupazionale sia in termini numerici che qualitativi.
L’Accordo ha previsto anche la costruzione di un edificio per quattro nuove aule universitarie da 200 posti e annessi servizi, per una copertura d’area pari a circa 1.200 mq.

Il costo aggiornato di tutto l’intervento, stimato in 17,6 milioni di euro, è stato finanziato per 10 milioni di euro da Regione Toscana, per 7 milioni di euro dalla Città Metropolitana di Firenze, per 600 mila euro dall’Università di Firenze.
La modernissima nuova sede liceale è stata organizzata in 36 aule, cinque laboratori, un auditorium, ampie aree parcheggio e una palestra dedicata anche all’utenza esterna. L’edificio scolastico è stato progettato ad altissima prestazione energetica, per minimizzare i consumi: le coperture sono state realizzate con pannelli fotovoltaici ad altissima efficienza, studiando l’ottimale esposizione all’irraggiamento solare. Sono stati concepiti spazi flessibili e polifunzionali, mutevoli nel tempo a seconda delle esigenze, utilizzando le più moderne tecnologie, sale per esposizioni, biblioteca, sale di studio, laboratori dedicati, aree per facilitare lo studio e l’apprendimento ma anche per consentire l’aggregazione e la socializzazione tra gli studenti.

Città Metropolitana di Firenze

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO