“Rompi gli scheRmi!”: prevenzione delle dipendenze digitali tra i giovani

0
144
Rompi gli schermi

Due appuntamenti per formare e informare sull’abuso dei social e dei dispositivi elettronici tra i giovanissimi e di come lo sport possa essere d’aiuto per combattere e prevenire le dipendenze digitali. È il progetto “Rompi gli scheRmi!” promosso dal Comune di Sesto Fiorentino in collaborazione con l’associazione “Riaccendi il sorriso” che prenderà il via mercoledì 18 gennaio alle 19 con il primo dei due appuntamenti in programma presso il Cinema Grotta (via Gramsci 387).

L’incontro, rivolto a società sportive, dirigenti scolastici, insegnanti e genitori, sarà coordinato dall’attore Raffaele Casagrande che, insieme alla dottoressa Rosaria Sommariva, presidente dell’associazione “Riaccendi il sorriso“ ed esperta in medicina del sonno e al professional coach Luigi Marangoni, discuterà e approfondirà il tema dell’uso corretto dei device in età giovanile e del valore dello sport come strumento ideale per contrastarlo. Interverranno il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il presidente del Coni toscano Simone Cardullo, il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, e l’assessore allo sport Damiano Sforzi.
La partecipazione all’incontro è libera e aperta a tutti gli interessati.

Mercoledì 22 febbraio, sempre presso il Cinema Grotta, si terrà invece un evento-spettacolo riservato alle classe classi quarte delle scuole primarie di Sesto con esibizioni di danza e discipline sportive, interventi informativi della Polizia postale e la partecipazione di testimonial del mondo dello sport.

“Lo sport è uno strumento formidabile per la promozione dei corretti stili di vita, specie tra i giovanissimi – afferma l’assessore Damiano SforziL’abuso dei dispositivi elettronici e dei social può rappresentare un problema per la salute, soprattutto per quello che riguarda i disturbi del sonno. Con questo progetto formativo e informativo promosso grazie all’esperienza e alle competenze messe a disposizione dall’associazione ‘Riaccendi il sorriso’, non vogliamo demonizzare smartphone, tablet e computer, ma diffondere una maggiore consapevolezza tra i genitori e tra chi, come gli allenatori e gli insegnanti, è quotidianamente a contatto con i ragazzi”.

Comune di Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO