Osmannoro: ad alta velocità con una macchina rubata

0
509
Carabinieri

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Signa, nell’ambito di un servizio preventivo finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere ed alla verifica del rispetto delle prescrizioni imposte dal D.P.C.M. tese a contrastare la diffusione del virus “Covid-19”, hanno tratto in arrestato A.H., marocchino classe ’81, con l’accusa del reato di  resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Nella circostanza, i militari operanti intorno alle ore 22.30 di domenica 25 aprile, sono intervenuti in via Lucchese dove era stata segnalata una vettura che viaggiava a velocità sostenuta. Il mezzo è stato subito intercettato e il conducente, in evidente stato di ebrezza alcolica, ha aggredito i Carabinieri che gli aveva chiesto le generalità. Gli operanti, dopo essere stati aggrediti con spintoni, con non poca difficoltà, sono riusciti a bloccarlo.

Il malfattore è stato anche denunciato, per i reati di ricettazione, guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ad accertamento del tasso alcolemico in quanto, la vettura a bordo della quale viaggiava era stata rubata qualche ora prima in Piazza Puccini a Firenze, la patente di guida gli era stata revocata e, nonostante fosse in evidente stato di ubriachezza, rifiutava di sottoporsi ad accertamento del tasso alcolemico. L’arrestato sarà giudicato con il rito direttissimo.

Carabinieri-Comando provinciale di Firenze

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO