Sesto: al via la quinta edizione di “Bilanciamoci insieme”

0
137
Antonio Bindi
TuttoSesto

Ritorna anche quest’anno per la sua quinta edizione “Bilanciamoci insieme”, il bilancio partecipato del Comune di Sesto Fiorentino.
A partire dalle ore 9 di martedì 15 marzo potranno essere presentate online proposte progettuali dal valore massimo di 75mila euro riguardanti aree verdi, strade, arredo urbano o piazze in qualsiasi zona della città.
Il termine per la presentazione delle idee progettuali è fissato per le ore 21 del 25 marzo 2022; possono partecipare tutti i residenti e i “city users” che abbiano compiuto 16 anni di età.
Dopo la chiusura dei termini di presentazione, gli uffici tecnici valuteranno la fattibilità dei progetti; in questa fase potranno inoltre contattare i proponenti per chiarimenti e approfondimenti.

Dal 22 al 29 aprile 2022 si aprirà la fase di votazione che avverrà online e che dovrà selezionare i due progetti che saranno realizzati, uno relativo all’area a nord della ferrovia e uno a sud. Possono votare tutti i residenti che abbiano compiuto 16 anni.
Presso l’Urp, negli orari di apertura e previo appuntamento, sarà possibile ricevere assistenza per votare online; sarà comunque garantito il voto in forma cartacea presso i centri civici in giorni e orari specifici che saranno comunicati in seguito.
I due progetti vincitori saranno proclamati all’inizio del mese di maggio, non appena concluse le verifiche, e in estate partiranno la loro progettazione e realizzazione.

Per ulteriori informazioni e per partecipare alle fasi del percorso è possibile fare riferimento alla pagina dedicata del sito istituzionale.

Il bilancio partecipato è un percorso per i cittadini, un’opportunità per proporre idee da realizzare nel proprio territorio, un modo per essere protagonisti del nostro futuro. Un momento di fiducia, credibilità, di testimonianza attiva di partecipazione – afferma il consigliere delegato alla partecipazione Antonio BindiLa novità più grande di questa edizione è la scelta di due progetti, uno ‘sotto il treno’ e uno ‘sopra il treno’, con un valore massimo di 75mila euro. Si tratta di una scelta che ha tenuto conto delle sollecitazioni e delle richieste arrivate nelle scorse edizioni, che hanno visto una sempre maggiore consapevolezza e il desiderio che con questo strumento si desse spazio a proposte importanti anche economicamente. Un altro elemento di innovazione è l’aver esteso la possibilità di avanzare proposte anche ai ‘city users’, ovvero coloro che a Sesto studiano, lavorano o, comunque, trascorrono gran parte del loro tempo e che potranno arricchire il progetto con nuovi punti di vista”.

Comune di Sesto Fiorentino

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO