Sesto: procedono i lavori per il potenziamento dell’acquedotto

0
56
Foto tratta dalla pagine Facebook del Comune di Sesto Fiorentino

Procedono senza sosta i lavori che cambieranno l’acquedotto di Sesto Fiorentino. Presentati a gennaio, gli interventi si sono messi in moto nei giorni immediatamente successivi, L’obiettivo di questo intervento, che ammonta a 5.000.000 di euro (in parte cofinanziati anche dal PNRR), è quello di potenziare e razionalizzare il sistema acquedottistico cittadino e la messa in sicurezza del servizio idrico per le zone alte e per tutto il Comune.

Prosegue lo scavo e la posa in opera della tubazione DN 400 in ghisa. Sono già stati posati 2460 metri di condotta, rispetto ad una lunghezza di progetto di 3.000 metri, e completato l’attraversamento del sottopasso ferroviario.

I lavori di posa sono attualmente in corso in via Bassi, dove dovrebbero terminare nei prossimi giorni, per poi passare su via Nino Bixio, fino ad arrivare all’ingresso del Serbatoio di Colonnata.

Sono iniziate le lavorazioni per la costruzione della stazione di pompaggio nella zona del polo universitario: è stata gettata la fondazione e il primo solaio. Si prevede di terminare la realizzazione della struttura grezza (scheletro in calcestruzzo armato) entro la fine di dicembre 2022.

Per la metà di dicembre è previsto l’inizio dei lavori di asfaltatura definitiva su metà carreggiata di viale dei Mille.

Sempre nei prossimi giorni sono in programma le fresature dei ripristini stradali provvisori di viale della Repubblica.

LE TAPPE PRECEDENTI

Sono terminati il 12 agosto scorso i seguenti lavori di realizzazione della nuova condotta in ghisa DN 400 (40 centimetri di diametro): nuova tubazione su via Terzani, attraversamento della rotatoria Pasolini, via Pablo Neruda, attraversamento della rotatoria tra via Neruda e viale Ariosto, viale dei Mille, via Gramsci e viale della Repubblica.

Come già accennato prima, era stato inoltre completato l’attraversamento del sottopasso ferroviario, comprese le opere di copertura delle due camerette di manovra e scarico.

ALCUNI NUMERI DEL LAVORO COMPLESSIVO

Il lavoro, partito a febbraio 2022, ha una durata prevista di 900 giorni. In questo lasso di tempo è in programma la realizzazione di:

1)      un nuovo pompaggio nei pressi del Polo Scientifico Universitario;

2)      nuova tubazione di adduzione DN 400 (40 cm di diametro) in ghisa della lunghezza di 3 km (1,3 km dal pompaggio fino alla rotonda viale dei Mille/via Gamsci; 1,7 km dalla rotonda al Serbatoio di Colonnata). La nuova adduttrice può convogliare 130 l/s ma di salire fino a 195 l/s sopperendo così all’eventuale fermata della Centrale dell’Osmannoro;

3)      sostituzione rete idrica di via Nino Bixio (ghisa DN 150 con ripristino allacci);

4)      nuova condotta di troppo pieno del Serbatoio di Colonnata collegata alla fognatura;

5)      adeguamento del Serbatoio di Colonnata.

Publiacqua

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO