Sindrome da delezione del cromosoma 22: Comune di Sesto partecipa a un’iniziativa

0
143
Villa San Lorenzo
TuttoSesto

Il Comune di Sesto Fiorentino partecipa all’iniziativa lanciata dall’Associazione “Alde22” per far conoscere la Sindrome da delezione del cromosoma 22, la più diffusa delle malattie rare.

 

Questa sindrome è causata da un difetto genetico: dal braccio lungo del cromosoma 22 dei soggetti affetti dalla sindrome mancano le informazioni generalmente presenti su un frammento, il 22q11; durante la gestazione, le informazioni cancellate dalla delezione non vengono trasmesse all’organismo che si va progressivamente formando e la loro assenza crea problemi di gravità variabile in una molteplicità di aree, ma in particolare in ambito velo-cardio-facciale.

 

Spesso non viene diagnosticata perché i sintomi possono essere anche molto sfumati e sfuggire all’attenzione, per poi manifestarsi con maggiore intensità nella generazione successiva: è per questo che negli ultimi vent’anni l’associazionismo ha provato a intervenire per dare impulso alla ricerca in modo da anticipare la diagnosi e permettere un percorso di vita assistito fin dalla nascita.

 

Per diffondere la conoscenza della patologia e sensibilizzare l’opinione pubblica, le associazioni collegate alla sindrome di tutto il mondo hanno individuato una data evocativa, il 22 novembre (22-11: 22 come il numero che individua il cromosoma coinvolto e 11 come quello che indica il frammento deleto), da dedicare alla sindrome, chiedendo alle autorità di illuminare di rosso, il colore della Sindrome a livello internazionale, monumenti ovunque riconoscibili.

 

Per questo oggi (domenica 22 novembre, ndr) Villa San Lorenzo si è illuminata di rosso: per essere un faro sulla Sindrome da delezione del cromosoma 22.
Maggiori informazioni su: aidel22.it

 

Comune di Sesto Fiorentino 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO