Sinistra Italiana: “Accordo con Giani? Siamo stupiti e irritati”

0
1354
Sinistra Italiana

Si avvicinano le elezioni regionali, in programma a primavera. Il candidato governatore della Toscana per il centrosinistra è Eugenio Giani.

Fabio Cioni, Pier Natale Mengozzi ed Enrico Solito, rispettivamente coordinatori comunali di Sinistra Italiana a Calenzano, Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino, spiegano la loro posizione:

L’interpretazione con cui è stata accolta – come cosa già fatta – la comunicazione di un accordo tra il Candidato Eugenio Giani e i vari gruppi della sinistra ad oggi non aderenti alla sua candidatura, (Sinistra Italiana, Articolo 1, Sinistra 2020) ci ha stupito e in qualche modo irritato.

Per quanto riguarda Sinistra Italiana (ma certo anche per 2020 a Sinistra) il mandato deciso dalle rispettive assemblee è stato quello di continuare ad esplorare le possibilità di accordo a partire da cinque punti precisi.

Ciò che è stato raggiunto quindi, pare di capire, è un possibile accordo che ora andrà riportato alle suddette assemblee, le uniche in grado di approvare e vidimare quegli accordi e renderli operativi.

In un partito solo l’assemblea dei delegati ha il potere di approvare o meno una scelta politica di tale importanza. Solo dopo questo passaggio si potrà parlare di alleanze, di liste e quant’altro

Evidentemente quindi si è valutato il raggiungimento di un compromesso tra le varie visioni politiche, cosa certo positiva e carica di significati, come una effettiva decisione del nostro partito di accettare o meno quel documento come base di un accordo politico.

Questa decisione, lo ripetiamo, è demandata ad una apposita assemblea, come stabilito nella riunione regionale di Sinistra Italiana del 16 gennaio e come ovviamente è prassi in ogni movimento politico.

Attribuiamo questo travisamento all’entusiasmo della stampa per la possibile costruzione di una grande alleanza a sinistra, che anche noi ci auguriamo, ribadendo però l’impegno di una forte e precisa evidenza programmatica, sulle tematiche infrastrutturali nella Piana Fiorentina, dei circoli di Calenzano, Campi e Sesto Fiorentino“.

LEGGI ANCHE:

Soldi (Per Sesto): “Ecco perché alle elezioni regionali sosterremo Eugenio Giani”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO