Sinistra per Calenzano: assemblea “Liberi di muoversi”

0
32
Sinistra per Calenzano

Si terrà sabato 26 ottobre alle 15.30 presso la sala da ballo della Casa del Popolo di Calenzano la prima assemblea organizzata da un gruppo di lavoro dell’associazione Sinistra per Calenzano: “Liberi di Muoversi”, un incontro con associazioni e cittadini per sensibilizzare, discutere e definire un piano di azione per l’eliminazione delle barriere architettoniche sul territorio comunale.

Lo scorso maggio, alla fine della campagna elettorale per le amministrative, il gruppo di lavoro aveva già messo a punto una prima mappatura delle barriere architettoniche, accessibile all’indirizzo https://www.mapotic.com/barriere-architettoniche-calenzano e aperta al contributo di tutti i cittadini interessati. L’impegno dell’associazione, già esplicitato nel programma elettorale, ha preso ancora più concretezza grazie all’approvazione, nel Consiglio comunale dello scorso 3 ottobre, della mozione del gruppo “Sinistra per Calenzano – Per la mia Città” che prevede il superamento delle barriere architettoniche attraverso l’attuazione di passaggi specifici, prevedendo anche “di avviare una fase di monitoraggio, partecipata da cittadini ed associazioni, al fine di individuare gli elementi di criticità e le barriere architettoniche ancora presenti sul territorio; di stanziare nel prossimo piano triennale delle opere pubbliche una specifica voce per il finanziamento degli interventi del P.E.B.A.; di elaborare e poi sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale, il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche con elencati gli interventi ritenuti necessari attraverso criteri e livelli di priorità, che garantisca la messa a sistema degli obiettivi prefissati inerenti l’eliminazione degli ostacoli per una piena e libera fruibilità della città e dei suoi spazi; di istituire un Tavolo permanente per la costruzione, la programmazione ed il monitoraggio degli interventi da realizzare nel tempo; di monitorare, studiare e valutare la possibilità di adottare le migliori pratiche delle realtà urbane europee che partecipano annualmente al ‘premio europeo Città Accessibili’ per raggiungere gli obiettivi della strategia europea nella disabilità”.

L’assemblea di sabato 26 ottobre costituirà una prima occasione per discuterne assieme a cittadini ed associazioni, e per stabilire una iniziativa unitaria che verifichi la realizzazione di quanto approvato e possa proporre un piano di intervento nel nostro territorio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO