Un successo la presentazione di “Sesto Fiorentino – I giorni della nostra storia”

0
794
Presentazione
Da sinistra: Elena Andreini, Daniele Niccoli, Francesca Gambacciani, Jacopo Madau

Successo di pubblico, nel pomeriggio di sabato 11 dicembre alla libreria Rinascita, per la presentazione del libro “Sesto Fiorentino i giorni della nostra storia e le storie della Piana” di Francesca Gambacciani e Daniele Niccoli edito da apice libri. Spalti gremiti al limite della capienza avrebbe detto Sandro Ciotti. In effetti le norme anti-covid non avrebbero consentito la presenza di altre persone.

Intervistati dalla giornalista Elena Andreini, i due autori hanno sapientemente illustrato episodi della storia più o meno recente di Sesto Fiorentino e della Piana. Tanti i temi toccati: dalle lotte fra Guelfi e Ghibellini fino alla realizzazione della Coop di piazza Vittorio Veneto passando dalla tragica vicenda di Elio Bartolozzi.

Particolare interesse hanno suscitato i ricordi dei film girati tra Sesto e Calenzano con qualche sospiro in più al ricordo di Ornella Muti al capolinea del 28.

Numerosi i personaggi citati: dal Goga, amico di Napoleone, a Pietro Azzarri della Misericordia. Da Celestino a Vittorio Paladini. Dal pievano Arlotto a capo Cervo Bianco. Citazioni anche per due donne che hanno contribuito a rendere Sesto così come la conosciamo oggi: Marianna Bittini e Lola Mazzanti.

 

Alla fine rimangono tre dubbi che neanche l’assessore alla cultura Jacopo Madau è riuscito a fugare:

  • Perché la numerazione di via Gramsci è opposta a quella delle altre strade?
  • Chi ha portato il gioco della cirulla a Sesto?
  • Chi stramuta il tamburlano?

Per chi non ha avuto la possibilità di partecipare alla presentazione, rimane il libro che fa bella mostra di sé alla Libreria Rinascita.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO