Accampamento nomadi all’Uci Cinema, Forza Italia chiederà la sfiducia dell’assesore Nucciotti

0
623

Già a novembre scorso Forza Italia, insieme ai partiti di centrodestra, aveva richiesto le dimissioni dell’Assessore Nucciotti, ma dopo l’ennesimo accampamento abusivo dei nomadi presso l’UCI cinema, Forza Italia passa dalle parole ai fatti. Lunedì mattina provvederemo, senza ritardo, a protocollare la mozione di sfiducia individuale nei confronti dell’Assessore alla sicurezza Riccardo Nucciotti.

“Adesso basta – tuona Paolo Gandola, capogruppo a Campi Bisenzio -. A Campi è emergenza accampamenti nomadi. L’accampamento già segnalato giovedì scorso presso il parcheggio dell’Uci cinema è ancora oggi presente dopo oltre tre giorni e sono oltre dieci i filari di panni tesi ad asciugare, una situazione indecente di degrado igienico sanitario che si protrae senza soluzione dal luglio scorso. Il problema è tutta politico. La polizia municipale, nuovamente interpellata anche oggi, conferma di non avere gli strumenti idonei per debellare il fenomeno come l’istituzione del Daspo Urbano e l’installazione di sbarre limitatrici in altezza.

Non è più tollerabile che perduri questa indecenza continua. Si tratta di una situazione vergognosa, oramai completamene sfuggita di mano a causa del lassismo dell’attuale amministrazione comunale e dell’immobilismo della proprietà dell’area su cui, sono anni, a ciclo continuo, si assiste a perenni occupazione da parte di nomadi  che si comportano da padroni nella nostra città.

Come già annunciato nei giorni scorsi, Forza Italia richiede ancora che si tenga a Campi una seduta del Comitato metropolitano dell’ordine pubblico e della sicurezza. Questa grottesca vicenda sta mettendo a rischio la stessa credibilità delle autorità preposte e non è più accettabile il perdurare all’infinito di tali occupazioni abusive.

A questo punto il Consiglio Comunale sarà chiamato a valutare una Mozione di sfiducia  sull’operato dell’assessore compente, che si è dimostrato del tutto incapace ad occuparsi dell’annoso problema”, conclude Paolo Gandola.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO