Nuoto, al via la stagione del Sesto Sport: l’intervista a Monsani e Liistro

0
308
Francesco Monsani

Domenica 4 settembre a Piombino, nel resort Poggio all’Agnello, è iniziata la stagione 2016-17 della squadra di nuoto del Sesto Sport. Le prime gare ufficiali si terranno a novembre con il Trofeo Città di Lucca. In più puntate, Tuttosesto pubblicherà le interviste ad alcuni atleti dell’associazione sestese. Dopo Piergiorgio Danti, Francesco Gentile, Niccolò Lucchi e Alessio Checcacci, oggi è il turno di Francesco Monsani (nella foto in evidenza) e Silvia Liistro.

Di seguito le domande:
– Facciamo un passo indietro: qual è il tuo bilancio della scorsa stagione?
– Che sensazioni hai per la nuova annata? Quali sono i tuoi obiettivi e quelli del Sesto Sport?
– Quali sono, a tuo avviso, i tuoi pregi? In cosa ti senti, invece, di migliorare?
– Qual è il tuo nuotatore preferito?

Qui sotto le risposte di Francesco Monsani:
– “Il bilancio è positivo dato che era il primo anno con sesto Sport, dove ho trovato amici ed ho provato gare nuove in cui ho anche raggiunto soddisfazioni“.
– “Non vedo l’ora di cominciare questo anno insieme; i miei obiettivi sono di togliermi soddisfazioni”.
– “I miei pregi sono, almeno credo, di dare il massimo ed inoltre vorrei cercare di arrivare alle gare non demoralizzato ma convinto e senza paura“.
– “Non ho un nuotatore ideale, ma siccome sono bravo nei 400 sl e nel delfino dico Michael Phelps e Kasuke Hayino”.

Qui sotto le risposte di Silvia Liistro:
– “Buono, mi sono impegnata molto ed ho ottenuto i risultati che cercavo quindi non ho rimpianti e rimorsi“.
– “Non vedo l’ora di ricominciare, le sensazioni in acqua non sono molto buone ora avendo fatto diverse settimane di stop, ma quelle per l’anno venturo sono ottime, mi impegnerò come lo scorso anno se non ancora di più. Del mio obiettivo personale ho già parlato col mio allenatore, l’obiettivo della squadra è quello di crescere e accrescere i risultati, cosa che vedo facile per come è gestita la società“.
– “A mio parere un mio pregio è l’accettare sempre le sfide che mi vengono proposte, come ad esempio la gara sui 5 km in vasca. Devo migliorare molte cose a partire dal credere di più in me stessa, non buttarmi giù quando una gara non va come dovrebbe e ultimo, ma non per importanza, capire che per le cose ci vuole tempo e che il ‘tutto e subito’ non esiste“.
– “Ho diversi nuotatori che stimo, in particolare ho sempre adorato Luca Dotto, anche se è un velocista, mentre nella mia categoria ammiro Simone Ruffini“.

Silvia Liistro
Silvia Liistro

STEFANO NICCOLI

 

 

NESSUN COMMENTO