Tav e aeroporto, Bonafede (M5S): “Se ci sono i margini, li blocchiamo”

0
256

Tav ed aeroporto di Firenze? “Se ci sono i margini, li blocchiamo“. Il deputato del M5S Alfonso Bonafede è esplicito e diretto, nella Rassegna stampa di Italia 7. Alla domanda su cosa farà, se il M5s andrà al governo — ora che davvero ci potrebbero arrivare, anche se è forse la settimana più difficile per le trattative — Bonafede (indicato da Luigi Di Maio come possibile ministro della giustizia in un esecutivo pentastellato) risponde ribadendo quanto dichiarato durante la campagna elettorale (e negli anni precedenti). Nonostante nella stessa campagna elettorale ci siano state numerose aperture del M5S verso le associazioni di categoria, a Firenze tutte favorevoli alla nuova pista. E tra queste aperture centrale – scrive il Corriere Fiorentino – fu quella dell’incontro al Convitto della Calza tra gli imprenditori e lo stesso Di Maio nel quale il capo politico del movimento affermò che il M5S voleva «lasciare in pace chi lavora».

Il nostro programma — ha spiegato ieri Bonafede — resta quello di rivedere tutte le grandi opere pubbliche inutili. Anche quelle già decise: nei margini in cui si può fare». Per capire quali sono, questi margini, il deputato eletto nel proporzionale a Firenze usa l’esempio dello stadio di Roma. Quando arrivò il loro sindaco Virginia Raggi, «a fronte di un progetto folle, ma molto avanti nel procedimento, non avendo margine per tornare indietro, lo abbiamo migliorato. Abbiamo evitato un milione di metri cubi di cemento, ridotti a metà, con un progetto ad altissimo livello ambientale”.

(l’articolo integrale nel quotidiano in edicola)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO