10 giugno 1926 – Nasce Bruno Bartoletti

0
698
bartoletti_bruno_

Sesto giorno per giorno la rubrica curata da Daniele Niccoli, autore del libro Sesto una bella storia.

Fatti e date che caratterizzano la storia e la cronaca della città di Sesto.

Un aiuto per conoscere la nostra semenza e per intuire il nostro futuro.

La casa sul confine dei ricordi,
la stessa sempre, come tu la sai
e tu ricerchi là le tue radici
se vuoi capire l’anima che hai (Francesco Guccini

Sesto giorno per giorno

10 giugno 1926 – Nasce Bruno Bartoletti

Bruno Bartoletti, sestese doc, è stato un grande direttore d’orchestra che ha legato indissolubilmente il suo nome al Maggio Musicale Fiorentino di cui è stato direttore dal 1957 al 1964 e direttore artistico dal 1985 al 1991.

Bartoletti ha compiuto gli studi musicali al conservatorio Luigi Cherubini di Firenze dedicandosi in particolare al flauto.

 

Avevo poco più di quindici anni quando, era il ’41, vinsi il concorso per secondo flauto ed entrai in orchestra

 

Divenne, giovanissimo, maestro sostituto e nel 1953, a poco più di 27 anni, diresse per la prima volta l’Orchestra del Maggio nel Rigoletto di Verdi.

 

Io nato e cresciuto a Sesto Fiorentino, figlio d’un fabbro di San Donato a Calenzano, ero arrivato a dirigere una delle più grosse orchestre italiane

 

L’attività a Firenze non gli impedì di dirigere anche altre orchestre come quelle della Scala di Milano, della Fenice di Venezia, del Verdi di Trieste, del Regio di Torino e del Colon di Buenos Aires. Complessivamente durante la sua carriera ha diretto più di 600 rappresentazioni cimentandosi in 55 diverse opere.

Talento e capacità gli hanno permesso di ricoprire incarichi direttivi all’Opera di Copenaghen, Roma, Parma e Chicago.

Nel 2006 Sesto gli ha concesso la cittadinanza onoraria. Nel 2009 la stessa cosa ha fatto il Comune di Firenze. Bruno Bartoletti è morto il 9 giugno 2013. I funerali si sono svolti nella Pieve di San Martino.

Daniele Niccoli

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO