Azienda di Calenzano pronta a “salvare” Mausoleo indiano

0
104


El.En in soccorso del Taj 
Mahal. Il colosso del laser, con sede a Calenzano, è disponibile a riportare all’antico splendore la facciata del celebre mausoleo indiano, che a causa dell’inquinamento sta lentamente cambiando colore, perdendo il suo bianco naturale.

“Siamo pronti ad intervenire immediatamente”, afferma in una nota diffusa dall’azienda, il Dg di El.En, Paolo Salvadeo.


“Tramite l’utilizzo di un potente laser per il restauro, chiamato Thunder Art – prosegue il Direttore Generale – possiamo restituire al Taj Mahal il suo splendido colore bianco che lo ha sempre caratterizzato”.
L’azienda fiorentina ricorda poi che i contatti avviati con il Governo indiano, per la donazione di un macchinario laser in grado di intervenire sul celebre mausoleo, risalgono al 2016. Tuttavia, si legge nella nota, “stiamo ancora aspettando una risposta, che ad oggi non 
e’ arrivata”. L’appello lanciato dal Gruppo El.En arriva dopo le recenti notizie relative al deterioramento del mausoleo di Agra, che hanno provocato la dura reazione della Corte Suprema indiana, secondo la quale il governo centrale non starebbe facendo abbastanza per preservare l’iconico capolavoro.
Noi siamo pronti ad intervenire immediatamente – conclude Salvadeo – se accettano il nostro aiuto, possiamo partire subito, mettendo a disposizione il laser e formando i conservatori indiani. Ma occorre fare presto, perche’ lo stato del mausoleo sta peggiorando”.
AGI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO