Calenzano: dopo la pausa estiva torna “La borsa del giocattolo”

0
181
Borsa del giocattolo

La campanella dell’inizio della scuola dopo le vacanze estive è già suonata ed un’altra annuncerà il 1° ottobre quello dell’inizio delle Borse del giocattolo dopo tre mesi di astinenza da collezionismo a Calenzano per giocattoli antichi presso l’Hotel Delta Florence in Via Vittorio Emanuele 3.

I collezionisti – si legge in una nota stampa – potranno finalmente ritrovarsi a cercare tutti insieme sui banchi allestiti all’interno dell’Hotel i giochi e giocattoli mancanti alle proprie collezioni per l’appuntamento della Borsa che è considerata la più antica ed importante d’Italia tanto che per le contrattazioni è definita la Wall Street del giocattolo.

La febbre delle ricerche si incentrerà frugando fra le mercanzie dei banchi stracolmi di balocchi dove i visitatori potranno trovare molti modelli in pressofusione di auto, aerei, ma non mancheranno le intramontabili bambole di ogni fattura e dimensione, da quelle in bisquit,a quelle in celluloide, panno Lenci, o l’immancabile Barbie che nei suoi oltre 50 anni di età pare ancora una bambina che il tempo non ha intaccato. Anche i giocattoli in latta saranno protagonisti indiscussi con treni, navi, auto, moto di fabbriche celebri ormai scomparse come l’INGAP di Padova o TIPP.CO di Norimberga, JOUET DE CITROEN di Parigi. La parte del leone la faranno senza dubbio i soldatini in piombo in pasta e plastica che hanno fatto di questo evento l’unico in Italia con questa precisa specializzazione.

Borsa del giocattolo

A questo proposito ci sarà una intera collezione con migliaia di esemplari di una fabbrica parigina dei primi del 900’ con il marchio C.B.G. Mignot che ritrae tutta la storia militare e civile della Francia nelle caratteristiche confezioni di cartone rosso con tanto di fondali acquerellati ed il logo in bella evidenza. Tali esemplari saranno senza dubbio contesi da tanti collezionisti presenti alla Borsa.

Ma molti appassionati saranno alla ricerca delle mostruose auto da record tanto erano grandi prodotte negli anni 20’ – 30’ che riproducevano quelle che correvano e tagliavano i traguardi sui laghi salati o deserti dell’America alla ricerca si entrare nel “guinnes “ dei primati . Esse furono prodotte da fabbriche Americane azionate da potenti motori a molla per vincere i “ gran Premi “ della fantasia dei ragazzi come il Golden Arrow, il Blue Bird, il Silver Bullet, la Nervasport.

Sarà presente l’Ufficio Consulenza ed espertizzazioni e informazioni sui restauri oppure sull’attribuzione di una fabbrica di giocattoli. L’orario della Borsa è dalle ore 9 alle 15 con ingresso ad offerta libera. Maggiori informazioni al numero 330 565439.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO