Campi Bisenzio: la Lega organizza un evento sull’autodifesa femminile

0
214
Simbolo Lega

Sabato 24 novembre alle ore 17 presso la sala consiliare Pertini di Campi Bisenzio si terrà un evento dimostrativo gratuito sulla autodifesa femminile.

 

Nonostante la ingiustificata bocciatura da parte della maggioranza (che ha sostenuto che violenza genera violenza) alla mozione Lega presentata in consiglio comunale in merito alla proposta di effettuare un corso gratuito di autodifesa femminile ho voluto comunque portare avanti insieme ai miei colleghi una parte di tale progetto. In questo momento storico e sociale il tema della sicurezza è sentito fortemente dai cittadini ed il trend delle violenze sulle donne, sia esterne che domestiche, è purtroppo in costante crescita. I corsi di autodifesa femminile possono aiutare in molti casi le donne a difendersi da eventuali aggressori e indubbiamente accrescono la sensazione di sicurezza e protezione. In questo pomeriggio, attraverso l’esperienza di un maestro di Karate che si è messo a disposizione per questo progetto sposandone la causa senza pregiudizi e/o alcuna appartenenza di partito, desidero far conoscere a tutti l’essenza delle arti marziali che, usate nel rispetto di ciò che esse rappresentano, possono essere uno strumento di coscienza e conoscenza del proprio corpo. Mi auguro che il corso vero e proprio possa prendere forma. Stiamo lavorando per realizzare un progetto che ha un significato intrinseco profondo” – dice Claudia Camilletti, capogruppo della Lega a campi Bisenzio -. “Vi aspettiamo numerose/i, certi che per tutti sarà non solo un arricchimento della mente e dell’anima ma un modo per dire insieme Stop alla violenza sulle donne. Vi anticipo che all’evento interverranno l’Avv. De Franco Vincenzo e la Dott.ssa Psicologa Psicoterapeuta Daniela Pancani che hanno messo a disposizione loro esperienza per questa, purtroppo, triste realtà“, conclude Camilletti.

 

Nella nota stampa leggiamo anche le parole del maestro di karate Francesco: “Il mio intento e il mio contributo è dare ai praticanti la possibilità e l’opportunità di allenarsi, preparare e addestrare il corpo e la mente, con l’obbiettivo di conoscere le proprie capacità, di capire i propri limiti e nel contempo acquisire una certa consapevolezza utile per poter gestire e affrontare determinate situazioni che possono accadere. Il mio modo di insegnare e trasmettere attraverso la mia esperienza adattando e modulando i contenuti dell’arte del karate, vuole contribuire allo sviluppo completo ed armonico della personalità dell’individuo e, in questo caso nello specifico, dando alle persone la possibilità di conquistare il proprio equilibrio, la propria identità“.

La Lega è intenzionata a mettere in campo tutte le risorse per dare alle donne un mezzo in più per la loro difesa e la loro incolumità“, ricorda il consigliere Filippo La Grassa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO