Campi, il sindaco Fossi commenta il bilancio votato il 27 dicembre

0
42

Lo scorso 27 dicembre è stato approvato il bilancio di previsione per l’anno 2019 “un bilancio attento alle fragilità, verde e che guarda agli investimenti sul nostro territorio – commenta il Sindaco Emiliano Fossi – abbiamo aumentato la spesa per il sociale prevedendone un costante e progressivo incremento nei prossimi anni, elimineremo i cassonetti su tutto il territorio introducendo il Porta a Porta per tutte le utenze, domestiche e non, completeremo la bretellina di Capalle e prenderà avvio il percorso per la realizzazione delle circonvallazioni Ovest, depotenziando il traffico sulla Barberinese, ed Est, collegando dal ponte di Maccione a San Piero a Ponti. La priorità resta sempre la tranvia i cui lavori di collegamento verso Campi Bisenzio partiranno nell’anno che sta per cominciare”.

Campi Bisenzio, alla luce di un contesto generale molto complicato, vive un momento di particolare positi vità, confermando e rinnovando la tendenza ad attrarre investimenti sul territorio da parte di prestigiose attività imprenditoriali, insieme ad una particolare attenzione di molte realtà al modello di governo che abbiamo saputo confermare e che continuiamo ad esprimere, tenendo insieme innovazione di governo e innovazione sociale. “un esempio su tutti – continua Fossi – è l’attenzione della Fondazione Burberry – OXFAM che investe su progetti di comunità e per la lotta all’abbandono scolastico. Campi vuole continuare ad essere una città dinamica, una città accogliente, aperta ed inclusiva che non lasci indietro nessuno”.

“Costruire una comunità inclusiva, accogliente, vivibile e sicura – afferma il Sindaco Emiliano Fossi – significa investire e continuare a farlo in percorsi che puntano sul protagonismo dei cittadini, quali, ad esempio, il bilancio partecipativo e il percorso sui beni comuni interventi e gestioni di cui sempre più, si fanno carico, consapevolmente i cittadini stessi. Significa investire, e continuare a farlo, in cultura: dal lavoro prestigioso col teatrodante Carlo Monni, alla trasformazione della Fondazione Accademia dei Perseveranti in luogo ideale per i servizi culturali del territorio: dall’offerta museale alla sperimentazione delle residenze per artisti, dando ospitalità a giovani artisti, che a Campi potranno portare avanti il loro lavoro cedendo alla nostra città le loro creazioni. Una città che investe in cultura e vivacità è una comunità che investe sicurezza della città.”

“Auguro ai campigiani e non, ai campigiani di ieri, di oggi e domani – conclude il Sindaco – un sereno 2019, con un occhio alla propria felicità e uno rivolto a quella degli altri, perché una comunità vera si fonda sulla reciprocità e sul dono”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO