Cene, conferenze, giochi: a Calenzano la Mostra mercato dell’olio extravergine di oliva

0
272
Presentazione mostra mercato olio Calenzano 2023
Da sinistra: Lorenzo Franchi, Niccolò Taiti, Riccardo Prestini, Irene Padovani - Foto: TuttoSesto

Cene, aperitivi, conferenze, giochi, una gara di dolci all’olio EVO e molto altro ancora. A Calenzano è tutto pronto per la Mostra Mercato dell’olio extravergine di oliva, giunta alla ventisettesima edizione. L’appuntamento è per i primi due weekend di novembre, sabato 4 e 11 e domenica 5 e 12, al Centro Espositivo St. Art in via Garibaldi 7. Gli stand saranno aperti dalle 10 alle 19. 

L’inaugurazione dell’iniziativa si terrà sabato 4 novembre alle 10 con i saluti del sindaco di Calenzano Riccardo Prestini. Nello stesso giorno, alle 20, è prevista la cena inaugurale a cura dell’Associazione Turistica Calenzano (ATC) in collaborazione con l’Associazione Cuochi Fiorentini (prenotazioni presso l’ATC entro sul 2 novembre). 

In calendario, inoltre, una tavola rotonda su olivicoltura e cambiamenti climatici, sabato 11 novembre alle 10 allo St. Art Eventi, durante la quale interverranno il primo cittadino Riccardo Prestini, Marina Lauri, responsabile agricoltura Anci Toscana, Irene Padovani, assessore all’ambiente, Gianluca Barbieri della Regione Toscana, Marco Bindi dell’Università di Firenze, Laura Bonora e Graziani Sani, referenti CNR-Istituto per la BioEconomia per lo studio della biodiversità olivicola, Antonio Balenzano, direttore Associazioni Nazionale Città dell’Olio, Daniele Rossi, sindaco di Seggiano (GR), e Lorenzo Franchi, presidente del Distretto Biologico di Calenzano.

Il programma, disponibile sul sito del Comune di Calenzano e dell’ATC, prevede anche la gara amatoriale di dolci all’olio di EVO il cui requisito fondamentale è la sostituzione, nei dolci, del burro con l’olio EVO. Le iscrizioni sono aperte a tutti i privati e ad allievi di scuole alberghiere, ma non ai professionisti del settore. 

Durante la manifestazione si terranno anche visite guidate gratuite al Museo del Figurino Storico e la rassegna “Ce l’ho con l’Olio”, sagra di mangiari con l’olio nuovo, tutte le sere dalle 19.30 allo St. Art Eventi.

E’ stato un anno particolare, condizionato dal meteo. Assaggiare l’olio nuovo è sempre un’emozione perché è un prodotto a cui siamo affezionati – ha esordito il sindaco Riccardo Prestini in conferenza stampa-. Nonostante le difficoltà vogliamo mantenere questo appuntamento dal momento che i lavoratori portano avanti quest’attività con grande impegno. Alle spalle dell’olio nuovo c’è una cultura agricola secolare. L’iniziativa non è solo un momento di vendita dei prodotti, ma anche di approfondimento e riflessione su ciò che ci aspetta in futuro”.

La mostra ha una tradizione storica per il nostro territorio visto che è arrivata alla 27esima edizione – ha aggiunto l’assessore Irene Padovani -. I cittadini aspettano a gloria i primi due fine settimana di novembre. Per la locandina dell’evento abbiamo scelto l’olivo secolare San Michele che per decenni ha resistito ai cambiamenti climatici. E’ un simbolo di resistenza e resilienza visto che l’annata 2023 non è stata fortunata dal punto di vista del raccolto”.

Dopo l’esperienza negativa del 2014 contraddistinta della mosca molte aziende si sono trasformate in biologico. Per tenere viva la memoria agricola del territorio è importante fare squadra – ha concluso Lorenzo Franchi, presidente del Distretto Biologico di Calenzano -. Con l’apertura dei frantoi di Collina, Paoli, San Donato, Sommaia e Volmiano, domenica 12 novembre dalle 15.30 alle 18, proveremo a far capire alla gente che lavoriamo sempre al massimo nonostante le difficoltà. Ai cittadini dimostreremo che il prodotto e la qualità ci sono sempre”.

Per informazioni e prenotazioni: chiamare l’ATC al numero 055.050.2161 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e/o inviare una mail all’indirizzo [email protected].

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO