Farmacie Comunali: Ecolò, SI e Per Sesto replicano al Pd

0
397
Farmacia Comunale 1
TuttoSesto

Incomprensioni tra il Partito Democratico e le altre forze di sinistra di Sesto Fiorentino. Argomento di discussione: le Farmacie Comunali. Ma andiamo con ordine. Venerdì 29 aprile l’assemblea dell’Azienda Farmacie e Servizi Spa, società interamente controllata dal Comune di Sesto Fiorentino, ha confermato l’avvocata Elena Campostrini amministratrice unica.

Nella seduta, alla quale hanno partecipato anche il sindaco Lorenzo Falchi e l’assessore alle partecipate Sara Martini, è stato approvato il bilancio 2021.

I commenti non sono tardati ad arrivare. A partire da quello del Partito Democratico sestese che ha pubblicato un post su Facebook che riportiamo qui sotto. I dem chiedono una svolta e un cambio di passo.

Concedeteci, a questo punto, una breve parentesi. TuttoSesto è un sito d’informazione radicato sul territorio sestese (e non solo) da otto anni. Ci dispiace che il Partito Democratico non abbia inviato un comunicato stampa ufficiale. Siamo venuti a conoscenza del post quasi “per caso”, navigando sui social, quasi ventiquattro ore dopo la sua pubblicazione su Facebook.

Ma torniamo alla questione Farmacie Comunali. In una nota stampa, Sinistra Italiana, Per Sesto ed Ecolò commentano la conferma dell’avvocato Elena Campostrini e replicano alle posizioni espresse dalla segreteria del Partito Democratico sestese:

Auguri di buon lavoro a Elena Campostrini, confermata amministratrice unica dell’Azienda Farmacie e Servizi Spa, una scelta che si pone in continuità col lavoro svolto in questi anni, importantissimo alla luce della crisi pandemica che ha visto le nostre farmacie comunali confermarsi quale punto di riferimento per tutte e tutti i cittadini.

Avere un’azienda a capitale completamente pubblico è una garanzia per la nostra città, che sa di poter contare su un servizio capillare e accurato, il cui valore sociale non potrà mai essere sacrificato a mere logiche commerciali.

Apprezziamo quindi la scelta di Campostrini, che potrà proseguire nel solco tracciato nell’ultimo triennio per rendere sempre più centrale e capace di affrontare le sfide dell’oggi le “nostre” farmacie, da oltre un secolo patrimonio di tutti i Sestesi.

Destano invece un certo stupore le posizioni espresse dalla segreteria del PD di Sesto Fiorentino nel post comparso su Facebook questa notte, del cui contenuto non comprendiamo il senso né i presupposti, lontani dalla realtà ed estranei a un dialogo serio tra le forze politiche della maggioranza. Vogliamo credere che si sia trattato di un’incomprensione o di una svista, dovuta magari all’improvviso caldo o all’ora tarda, e non di un imbarazzato e singolare tentativo di reclamare qualche poltrona, disinteressandosi dei problemi e delle esigenze reali della nostra città”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO