Gandola (FI Campi): “Libro sul Forteo in biblioteca. Si avvii un’indagine”

0
65
Paolo Gandola

Il Comune di Campi Bisenzio ritiri il libro di Rodolfo Fiesoli dalla biblioteca comunale ed avvii un’indagine interna per capire come sia stato possibile che il volume della fondazione Il Forteto sia rimasto fino ad oggi nella disponibilità del patrimonio librario“.

Così si esprime Paolo Gandola, consigliere metropolitano e capogruppo di Forza Italia a Campi Bisenzio, dopo aver appreso stamani dalla stampa locale della presenza presso la biblioteca comunale campigiana del libro “Il libro dimenticato dalla scuola. Confronto e relazioni nell’educazione. Un progetto del Forteto” a cura “del profeta” Rodolfo Fiesoli.

Si tratta di un fatto indegno, per questo stamani ho provveduto a protocollare un quesito a risposta immediata in vista del consiglio comunale di martedì prossimo affinché il sindaco riferisca doverosamente sull’accaduto informando se non ritenga opportuno avviare una indagine interna per fare luce sulla ragione per la quale il volume a cura di Rodolfo Fiesoli non sia stato opportunamente tolto dal catalogo dopo la condanna passata in giudicato essendo stato ritenuto responsabile degli abusi psicologici e sessuali avvenuti nella struttura nei confronti di minori e disabili dati loro in affidamento dal tribunale dei minori.

Non solo, con l’atto chiediamo anche di sapere come mai il libro “Setta di Stato” che nel gennaio 2019, insieme a Alessandro Ciaccheri di Fratelli d’Italia, avevo donato non sia stato ancora inserito nel catalogo. Si tratta di fatti inquietanti che meritano una risposta immediata da parte dell’amministrazione comunale“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO