Il camper delle vaccinazioni a scuola fa tappa all’Agnoletti

0
258
Liceo Agnoletti
TuttoSesto

Prosegue il tour del camper di “GiovaniSìVaccinano a scuola”. Martedì 18 gennaio farà tappa al Liceo Scientifico Anna Maria Enriques Agnoletti di Sesto Fiorentino, in via Madonna del Piano 12, dopo aver sostato lunedì 17 gennaio all’elementare “Martin Luther King” di via Canova a Firenze, per vaccinare i più piccoli.

Domani, inoltre, il Liceo Agnoletti di Sesto Fiorentino riceverà la visita del ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, che segue da vicino l’andamento dei casi positivi e della campagna vaccinale nelle scuole.

Domani la vaccinazione con Pfizer per prime, seconde e terze dosi, sarà offerta agli over 12, studenti e personale scolastico compreso.

L’accesso alla vaccinazione presso il camper di “GiovanisìVaccinano a scuola” sarà libero, senza prenotazione, dalle ore 12 alle 13.30. A chi farà la prima dose sarà rilasciata la prenotazione per la seconda.

La somministrazione della dose sarà possibile anche nel caso in cui sia già stata fatta prenotazione presso altro punto vaccinale. Sono necessari tessera sanitaria, documento di identità, e per i minori modulo di consenso dei genitori già firmato, presenza di almeno uno dei genitori e delega dell’altro se impossibilitato.

“Ringrazio il direttore dell’Ufficio scolastico regionale della Toscana, dottor Pellecchia, che insieme all’assessora all’istruzione Nardini sta lavorando per attivare gli hub vaccinali nelle scuole, dove sarà possibile e con la dovuta preparazione – commenta il presidente Eugenio GIani -. Intanto, per noi è stato più agevole attivare  subito il camper di Giovanisìvaccinano, per raggiungere alcune scuole e velocizzare la vaccinazione dei più piccoli come è accaduto all’elementare Martin Luther King. La prima tappa del camper è stata ben accolta. La richiesta di dosi è perfino raddoppiata rispetto alle nostre aspettative, tanto che è stato necessario andare a prenderle. Questo testimonia il senso di responsabilità della popolazione toscana, che è ben consapevole dell’importanza della vaccinazione a partire dai bambini di 5-11 anni. Andremo avanti su questa strada, continuando a fornire servizi di prossimità, stando fra le persone e facendoci carico dei loro bisogni”.

Toscana Notizie

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO