La mensa di Qualità & Servizi è la migliore in Toscana

0
322

La mensa scolastica di Qualità & Servizi è la migliore in Toscana e tra le prime dieci in Italia, a decretarlo Foodinsider, l’osservatorio non istituzionale che ogni anno redige un report sulla qualità del servizio offerto dai Comuni nelle scuole sul territorio nazionale. Quello di quest’anno colloca i Comuni soci (Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa e Calenzano) dell’azienda tutta pubblica che fornisce il servizio mensa nelle scuole della Piana Fiorentina, al nono posto nazionale(conquistando sei posizioni rispetto al precedente report) portando per la prima volta un’azienda toscana nei primi dieci posti della classifica, mentre Firenze scende dal dodicesimo al diciottesimo posto.

L’indagine valuta l’equilibrio e l’impatto sull’ambiente di una cinquantina di menù scolastici italiani rappresentativi del 28% circa del panorama della ristorazione scolastica a livello nazionale.

L’indagine, svolta in collaborazione con Slow Food, si sofferma anche sullo scenario post-lockdown ovvero su come la pandemia abbia inciso sulla qualità del cibo distribuito e registrando come “si allarga la forbice tra chi dà un valore sociale ed educativo alla mensa e chi la considera una commodity, tra chi ritiene che il mangiare a scuola sia uno strumento di ‘cura’ dei bambini e continua a cucinare, investendo sulle risorse umane, seppur con più difficoltà e maggiori costi, e chi privilegia i cibi “scarta e servi” puntando all’efficienza del servizio”.

La posizione di Sesto Fiorentino al nono posto della classifica di Foodinsider – ha spiegato Claudia Paltrinieri, direttrice di Fooinsider -, è il risultato di un processo di cambiamento iniziato qualche anno fa con un cambio di guardia al vertice della municipalizzata Qualità & Servizi, che ha avviato una vera e propria rivoluzione iniziata eliminando il cibo processato dai menu per arrivare ad elaborare piatti con ingredienti sostenibili della produzione locale e ricette della tradizione gastronomica del territorio”.

Soddisfazione ovviamente tra i responsabili dell’azienda toscana, Filippo Fossati, l’amministratore unico ricorda come “questo ulteriore riconoscimento è la conferma di un processo di rinnovamento e di riorganizzazione aziendale improntata alla massima efficienza e ricerca della qualità. Un processo che ha coinvolto le maestranze a cui dedichiamo questo riconoscimento. Lo sforzo messo in campo dall’azienda – continua Fossati proprio nel momento di maggior crisi del settore è stata la migliore risposta possibile. Investimenti e nuove tecnologie per confermare la nostra volontà di offrire un servizio di ristorazione di eccellenza”.

Il direttore, Antonio Ciappi, mette in evidenza come le criticità segnalate da Foodinsider siano in realtà i punti di forza dell’offerta di Qualità & Servizi. “Al posto dei lunch box che hanno invaso le mense italiane noi abbiamo risposto con il carrello che porta il servizio di ristorazione direttamente nelle classi, pasti di qualità perfettamente conservati e serviti caldi sul posto”. “Ma la rivoluzione era già iniziata anni fa – conclude il direttore – con la scelta di privilegiare i fornitori di zona, i prodotti naturali, la stagionalità e la tradizione gastronomica”.

Ufficio stampa Tabloid – società cooperativa

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO