La sinistra: “I disabili non sono persone? Brutto cartello a I Gigli”

0
2866
I Gigli

Critica della sinistra contro I Gigli. Lorenzo Ballerini, consigliere comunale di Campi a Sinistra, e Dmitrij Palagi e Antonella Bundu, consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune Firenze, esprimono la loro rabbia nei confronti del centro commerciale campigiano per un cartello esposto al suo interno, lesivo – è la loro opinione – della dignità dei disabili.

 

Signore e signori si accomodino in bagno. Due persone per volta + 1 disabile (che quindi non sarebbe una persona?).

 

Questo è quanto dice un cartello all’interno del centro commerciale I Gigli, con un linguaggio che nega ogni principio di dignità, dimostrando quanto arretrata sia la nostra società in molti settori, specialmente in quelli dove regna incontrastata la logica del profitto.

 

Le istituzioni firmano tante dichiarazioni di buone intenzioni, ma poi dovrebbero saper garantire che sui propri territori non avvengano episodi come quello che ci è stato segnalato oggi.

 

I Comuni possono sicuramente fare di più e siamo certi che nessun gruppo consiliare avrebbe il coraggio di ridurre tutto a una questione di politicamente corretto.

 

In questo caso siamo davvero oltre ogni limite di minima decenza, soltanto per usare un eufemismo.

 

Ci aspettiamo che il centro commerciale chieda pubblicamente scusa e provveda subito a cambiare le indicazioni. Così come chiediamo a tutti i livelli istituzionali di agire perché simili situazioni non possano ripetersi.

 

Ringraziamo chi con la sua sensibilità non si rassegna e ancora si rivolge alla politica per chiedere un miglioramento della società, anche se può suonare retorico, lo vogliamo evidenziare per chiedere un’assunzione concreta di responsabilità che vada oltre la ritualità istituzionale”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO