Lorenzo Falchi candidato sindaco di Sinistra Italiana

0
771

Sinistra Italiana, appoggiata anche dal movimento Per Sesto, candida Lorenzo Falchi alla poltrona di sindaco, ma sembra tenere ancora aperta la strada alle primarie di coalizione con le altre forze di sinistra.

Lorenzo Falchi, promotore nel 2014 della nascita di Sesto Bene Comune, sembra pronto comunque a confrontarsi con l’altro candidato di sinistra, Maurizio Quercioli.

Di seguito il comunicato:

E’ Lorenzo Falchi il candidato sindaco di Sinistra Italiana a Sesto Fiorentino. L’ufficializzazione è arrivata questa mattina nel corso di una conferenza stampa, durante la quale sono state rese note le decisioni assunte nella serata di ieri dall’assemblea del nascente partito. , che si è detta pronta ad appoggiarlo anche nel caso di primarie di coalizione. 35 anni, bancario, Falchi ha iniziato la sua attività politica nei primi anni Duemila, prima nel Social Forum sestese e poi come consigliere comunale del PdCI e di SEL per due legislature, dal 2004 al 2014. Tra le file di SEL è stato uno dei promotori, nel 2014, della nascita della coalizione Sesto Bene Comune e dell’avvio di quella riflessione critica alla sinistra del Partito Democratico che ne ha fatto la seconda forza politica alle ultime amministrative. “La mia candidatura – ha spiegato Falchi – si rivolge a tutte le realtà con le quali abbiamo iniziato un percorso di costruzione di una alternativa di sinistra al PD. Mi metto a disposizione con spirito costruttivo, convinto che dal confronto possa nascere una proposta credibile e un progetto di governo per Sesto Fiorentino, che è la mia città, per la quale sento di dover far qualcosa dopo due anni pessimi”. “I cinque punti programmatici di Sinistra Italiana – ha proseguito – rappresentano la base di discussione. No all’aeroporto, no all’inceneritore, un’amministrazione attenta ai temi del lavoro, il rilancio della cultura e la rivitalizzazione del centro cittadino sono i titoli di un programma da scrivere con la città. C’è in campo un’altra candidatura a sindaco della sinistra e solo un percorso come quello delle primarie, che dia la parola ai cittadini, può dare la forza necessaria a un progetto vincente per Sesto Fiorentino e per tutti i Sestesi”.

Sinistra Italiana Sesto Fiorentino

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO