“Noi, soli – Oberto e Maria” al Teatro Manzoni di Calenzano

0
47
Teatro Manzoni
Foto: TuttoSesto

La rassegna INCONTRI si conclude domenica 7 aprile con una nuova produzione Teatro Manzoni/La Macchina del Suono: un testo dello scrittore Marco Vichi interpretato e diretto da Lorenzo Degl’Innocenti. Un doppio monologo dal titolo “Noi, soli – Oberto e Maria“.

Lorenzo Degl'Innocenti

Si tratta di due monologhi per due differenti disagi esistenziali, che lo scrittore fiorentino autore dei libri del Commissario Bordelli scrisse originariamente per Franco di Francescantonio, ma che purtroppo l’attore, prematuramente scomparso, non è mai riuscito a portare in scena.

Due personaggi per due solitudini: quella di Oberto e le sue nevrosi dovute all’organizzazione di una cena per dodici amici, e quella di Maria nel suo ruolo di figlia, madre e donna arrabbiata con il mondo. Oberto ricorda il proprio passato di bambino solitario: emerge ingombrante la figura della madre autoritaria, capace di imporgli il totale assoggettamento. Maria invece racconta con fatica la propria vita di ragazza di campagna, che l’inurbamento ha trasformato in crudele sfruttatrice di malcapitati. La sua rabbia si sfoga tra riflessioni rancorose sul rapporto con la madre, e la lettura nervosa di una lettera del figlio. L’inizio dello spettacolo è previsto per le 21.15 (Calenzano, via Mascagni 18).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO