Progetto “Ri-Vesti”: coinvolti anche Calenzano, Campi e Sesto. I dati

0
38

Sono 1725 – scrive l’AdnKronos – le tonnellate di abiti usati raccolte lo scorso anno nel fiorentino dalla cooperativa sociale San Martino con un aumento pari al 2% rispetto all’anno precedente, quando le tonnellate furono 1693.

Sono alcuni dei dati emersi dalla presentazione, questa mattina in Palazzo Vecchio, del bilancio 2017 della cooperativa promossa nel 2000 dalla Caritas Diocesana di Firenze per realizzare il Progetto ‘Ri-vesti‘.

Il progetto, grazie ad appositi cassonetti, provvede alla raccolta degli abiti usati a Firenze e in diversi comuni della provincia (San Casciano, Tavarnelle, Bagno a Ripoli, Scandicci, Impruneta Calenzano, Greve, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e
Signa).

Il picco massimo della raccolta, è stato spiegato, è stato raggiunto a ottobre scorso con quasi 198 tonnellate di abiti usati raccolti. A Firenze, in totale, sono stati raccolte quasi 1029 tonnellate. In crescita la percentuale dei chili raccolti per abitante: a Firenze, per esempio, si è passati da da 2,48 chili nel 2016 a 2,73 lo scorso anno. Uno degli incrementi maggiori nel Comune di Signa: da 0,97 chili a 3,21 chili.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO