Sciopero Cartonificio Fiorentino: solidarietà di Per Sesto e Sinistra Civica Ecologista

0
218
Cartonificio
TuttoSesto

Sciopero dei lavoratori del Cartonificio Fiorentino con sede in viale Ariosto a Sesto Fiorentino dalle 8 alle 18 di mercoledì 26 maggio 2021. Per Sesto, forza di maggioranza in Consiglio comunale, esprime solidarietà ai dipendenti dell’azienda:

Solidarietà ai lavoratori del Cartonificio Fiorentino, azienda del nostro territorio leader del settore del cartone pesante, che in questi giorni sono in sciopero per protestare contro una direzione aziendale che nega un confronto aperto, oltre ai diritti previsti dal contratto nazionale, senza un piano industriale giudicato adeguato.
Oggi una delegazione di Per Sesto si recherà, insieme al sindaco Lorenzo Falchi, al loro presidio per portare la nostra vicinanza alla loro giusta protesta“.

 

Anche Sinistra Civica Ecologista Firenze 4 (Piana Fiorentina) esprime solidarietà ai lavoratori del Cartonificio Fiorentino:

“L’azienda fa parte del gruppo Pro-Gest, che possiede anche un’altra sede produttiva ad Altopascio, è leader nel settore e rappresenta una realtà solida che vede addirittura il fatturato in crescita rispetto al 2020 registrando un impatto limitato della crisi COVID a livello di utile.

Nonostante ciò, l’intento della proprietà rimane quello di accorpare le due realtà produttive in modo da ridurre i costi. Costi che verrebbero ad essere sostenuti dai lavoratori del Cartonificio Fiorentino che vedrebbero spostato il proprio posto di lavoro ad oltre 50 km di distanza.

Non possiamo accettare che possa venir meno l’esistenza sulla Piana di questa che è una realtà aziendale storica, inserita da tempo nel tessuto urbano di Sesto Fiorentino e che produce utili, proprio in un momento nel quale, si profila all’orizzonte lo sblocco dei licenziamenti con le pesantissime conseguenze occupazionali che possiamo facilmente immaginare.

Per questi motivi abbiamo ritenuto doveroso manifestare la nostra vicinanza ai lavoratori in sciopero che hanno presidiato l’azienda, auspichiamo che si possa raggiungere un accordo che eviti la dismissione dello stabilimento di Sesto Fiorentino ed esprimiamo apprezzamento per la disponibilità del Sindaco Falchi e di tutta l’Amministrazione di Sesto Fiorentino che in questa occasione, come in passato, si sono dimostrate attente alle vicende di questa azienda e al futuro dei lavoratori”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO