Sesto: sedicimila tulipani nel parco del Bardo

2
1005
Tulipani
Pixabay

L’attesa è finita, la natura ha fatto il suo corso e i colori dei 16mila tulipani di 45 diverse varietà si preparano ad accogliere i visitatori a partire dalle 16 di sabato 2 aprile. Entra nel vivo anche a Sesto Wander&Pick, il progetto promosso dal Comune di Sesto Fiorentino insieme all’associazione Tribù della Terra con il patrocinio della Regione Toscana e del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, che in queste settimane ha visto nascere nel verde prospiciente la Villa Corsi Salviati un labirinto di fiori colorati, omaggio all’architetto Pietro Porcinai e al labirinto da lui realizzato nel Parco di Collodi.

 

Il parco rimarrà aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 19, per permettere ai visitatori di osservare la fioritura dei tulipani e di raccoglierli in cambio di una offerta libera. Sarà possibile anche ammirare la “Rosellina Ragionieri”, varietà che trae il suo nome da Attilio Ragionieri, farmacista sestese che negli anni Venti del Novecento la creò, vincendo la medaglia d’oro all’esposizione internazionale di Gand del 1923. Di questa razza, molto apprezzata dai contemporanei, si erano perse le tracce a partire dagli anni Cinquanta fino ad alcuni mesi fa, quando i ricercatori Alessandra Benati e Domenica Prisa sono riusciti a individuarla e a sottrarla all’oblio.

 

Nei giorni di Wander&Pick sarà possibile ammirare un esemplare che sarà poi messo a definitiva dimora nel cortile della Biblioteca Ragionieri.
Wander&Pick è un progetto coordinato da Alessandra Benati, con la progettazione paesaggistica a cura dell’architetto Duccio Pampaloni.
Il servizio di presidio dell’area è svolto dai volontari delle associazioni La Racchetta, Cai Sesto Fiorentino, Auser, Associazione comunale Anziani e Legambiente.

 

Comune di Sesto Fiorentino

2 COMMENTI

  1. Iniziativa ignorata del tutto dai mezzi di informazione locale. Ne sono venuta a conoscenza stamattina, quando, aprendo il telefono, ho trovato il messaggio dell’Auser di Sesto Fiorentino, con il quale si richiede la disponibilità dei volontari ad effettuare turni di sorveglianza.

LASCIA UN COMMENTO