Valutazione di impatto ambientale per il recupero della cava della Cassiana

0
351
Cava della Cassiana

Si è conclusa con l’approvazione da parte del Consiglio Comunale la valutazione di impatto ambientale (VIA) per l’escavazione e il recupero della cava di Poggio alle Macine a La Cassiana.

 

Il procedimento è stato approvato con 10 voti favorevoli (Pd e Calenzano Futura), 3 contrari (Lega e Gruppo Misto) e 3 astenuti (Sinistra per Calenzano).

Il progetto prevede una forte riduzione dei volumi di scavo, pari al 75%, e il ripristino ambientale del sito estrattivo, allo scopo di ridurre le differenze di livello nel vecchio versante della cava, dismessa dal 1988. L’area sarà così resa più sicura dal punto di vista idrogeologico, favorendo la messa a dimora degli alberi e quindi il recupero ambientale.

In origine, il Consorzio Estrattivo La Cassiana aveva presentato un progetto che interessava 50 ettari di territorio prevedendo l’escavazione di 20 milioni di metri cubi, ma questa ipotesi non è stata accolta. Il nuovo progetto, per il quale è stata concessa la VIA, riguarda invece l’escavazione di circa 5 milioni di metri cubi, in 7 ettari di territorio.

In questo modo l’impatto della cava sarà molto minore, con benefici sia per il territorio che per le risorse idriche, ma anche per la qualità dell’aria e la viabilità. Rispetto al progetto originario infatti il transito di mezzi pesanti sarà fortemente ridotto e non riguarderà il centro abitato, dato che potranno utilizzare il bypass di Carraia, realizzato nel frattempo da Società Autostrade.

Il prossimo passaggio sarà l’approvazione di una convenzione con i soggetti interessati all’escavazione, nella quale saranno definite anche le opere compensative.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO