Zambini e Martini (Pd Sesto): “Con l’amministrazione Falchi 15 milioni di euro di tasse in più”

0
438
Bandiera Pd Sesto

Lorenzo Zambini, capogruppo del Partito Democratico di Sesto, Sara Martini e Marco Calzolari, consiglieri comunali, commentano il bilancio preventivo del Comune di Sesto Fiorentino:

 

Il penultimo bilancio preventivo del Comune di Sesto Fiorentino conferma quanto deciso nel 2019, il più grande aumento di tasse visto negli ultimi 20 anni è stato confermato. A fine mandato Falchi i sestesi avranno pagato 15 milioni di euro di tasse in più, senza ricevere un sostanziale miglioramento dei servizi. Inoltre in 5 anni conteremo quasi 25 milioni di euro provenienti dalle sanzioni stradali, un primato che altri territori si sognano” ha dichiarato il Capogruppo Pd Zambini.

“Confermata anche quest’anno la rata di oltre 500mila euro del famoso disavanzo di 15,5 milioni di euro accertato nel 2015 che ci troveremo a pagare fino 2044. Altri Comuni di dimensioni come il nostro, Campi Bisenzio e Scandicci, hanno già risolto la questione da tempo. Questo conferma la straordinarietà di quello che emerse a Sesto Fiorentino” ha sottolineato Lorenzo Zambini.

“Guardando agli investimenti, per il 2020 sono previste risorse pari a 8 milioni di euro. Un dato significativamente più basso rispetto ai 15 milioni del 2018 e ai 14 milioni stanziati nel 2019. Quasi la metà. Si rende ora evidente la fine della spinta propulsiva costituita dalle ingenti risorse del bando Periferie a guida PD che negli ultimi due anni ha portato a Sesto milioni di euro per la riqualificazione di scuole, spazi verdi, piste ciclabili. Non bisogna quindi abbassare l’attenzione sulla capacità dell’amministrazione di predisporre progetti e attrarre risorse per lo sviluppo della città e per migliorare la qualità della vita dei cittadini” ha dichiarato la consigliera Pd Sara Martini.

“Accogliamo ovviamente con piacere gli investimenti che sono in programma per l’ex Polisportiva Lucciola e i fondi destinati al Museo di Doccia. Queste sono due grandi sfide della nostra città e richiedono per questo un’attenzione e un impegno straordinari. Limitarsi a dire ‘Abbiamo riaperto la Lucciola’ o ‘Abbiamo reso nuovamente fruibile il Museo’ è un rischio che non possiamo permetterci. Questi luoghi hanno bisogno di una progettualità di livello e di prospettiva, che al momento è poco chiara e definita” ha concluso il consigliere Pd Marco Calzolari.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO