Falchi: “Lavori in viale XX Settembre, vi spiego”

0
519

E’ caldo il dibattito sui lavori in viale XX Settembre per quanto riguarda l’interramento dell’elettrodotto. Dopo esser stato sollecitato da molti cittadini, il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, ha pubblicato su Facebook il seguente post su Facebook:

In questi giorni ho risposto in privato e in pubblico a diversi cittadini in merito ai lavori che riguarderanno Viale XX Settembre.

Per evitare confusione cerco di riassumere la vicenda anche qui.

Terna, società che gestisce la rete di fornitura di energia elettrica, per ridurre l’inquinamento elettromagnetico secondo le normative nazionali, ha finalmente dato il via all’interramento di una parte dei cavi che riguardano il tratto da via di Fontemezzina a via di Camporella, compresa la parte che oggi sorvola il viale XX settembre.

Si tratta di un progetto definito in base ad un accordo Stato/Regione, che ha necessariamente dettato i tempi di realizzo.
Un secondo intervento, che abbiamo già richiesto a Terna, riguarderà l’interramento completo dei cavi, permettendo la rimozione di tutti i tralicci.
Si tratta di un lavoro molto atteso, che riguarderà una zona vasta e numerose famiglie, e che porterà innegabili benefici legati alla riduzione dell’inquinamento elettromagnetico.

La posa dei cavi seguirà un percorso che solo nella parte finale interesserà anche il viale XX Settembre (dall’incrocio con Via Fratelli Rosselli verso sud). In quel tratto, a causa della presenza di numerosi e importanti sottoservizi al centro della carreggiata, i cavi dovranno per forza passare a fianco del marciapiede lato est, tagliando le radici e compromettendo quindi 50 dei tigli presenti.

Questi abbattimenti non sono propedeutici, come alcuni mi hanno chiesto, alla sistemazione del viale o alla realizzazione di una nuova pista ciclabile ma esclusivamente necessari per l’interramento dei cavi.

Con l’occasione prevederemo anche un intervento di risistemazione di tutto il marciapiede lato est (che ne aveva oggettivamente grande bisogno) che consentirà finalmente, senza toccare gli alberi a nord di Via Fratelli Rosselli, di percorrere tutto il viale in sicurezza, per chiunque, compresi anziani, carrozzine e passeggini.

Nessuno credo sia mai contento nel dover abbattere anche solo un albero ma come già detto nessuna altra soluzione tecnica era praticabile.
Naturalmente è nostra intenzione ripiantare almeno lo stesso numero di alberi in zona, nel Parco degli Etruschi che risulta essere l’area più adeguata nelle strette vicinanze.

L’intervento di interramento è previsto per il mese di Maggio ma abbiamo anticipato il taglio degli alberi per non sovrapporsi con l’avvio del periodo di nidificazione.

Abbiamo voluto organizzare un’assemblea pubblica al centro civico 4 per illustrare l’intervento di interramento e i suoi effetti sul Viale, che sapevamo avrebbe comprensibilmente destato attenzione e preoccupazione per un luogo amato da tanti, anche se purtroppo non esistono alternative tecnico progettuali.

Sta nel frattempo andando avanti la progettazione della nuova strada da parte di Publiacqua che collegherà Via Fratelli Rosselli a Via Gramsci, fornendo un’alternativa all’accesso e all’uscita per tutto il quartiere.
Non appena pronta quindi sarà possibile ridisegnare tutto il viale, anche pensando ad un senso unico in una parte dello stesso, e soprattutto condividendo le varie ipotesi progettuali con incontri e assemblee, così da scegliere insieme la migliore”.

LEGGI ANCHE:

Lavori in viale XX Settembre, Zambini (Pd): “Presentata domanda per Consiglio comunale”

Viale XX Settembre: al via la prima tranche di lavori per l’interramento dell’elettrodotto

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO