Kalmeta (ass. fondi europei) a TS: “Sesto parteciperà al bando periferie. Il 2017 sarà l’anno dell’innovazione”

0
300

Si chiude il 2016 ed è tempo di bilanci anche per la Giunta Comunale. A sei mesi dall’insediamento, Tuttosesto.net ha intervistato i responsabili del governo cittadino per chiedere un primo resoconto della loro attività e per capire quali saranno i prossimi interventi.

Dopo le risposte del sindaco Lorenzo Falchi (LEGGI QUI), di Camilla Sanquerin, assessore alle politiche sociali (LEGGI QUI), di Diana Kapo, assessore con delega ai lavori pubblici, mobilità e viabilità (LEGGI QUI), ecco quelle di Massimiliano Kalmeta, assessore con delega ai fondi europei, partecipate, personale, trasparenza amministrativa, servizi demografici, URP, innovazione.

Sei mesi di governo della città. Che bilancio si sente di fare dell’attività del suo assessorato?
Quando ci siamo insediati abbiamo trovato una macchina comunale ben rodata, ma in sofferenza dopo due anni non semplici di cui uno in cui è stata totalmente assente la politica. Il mio assessorato ha lavorato soprattutto dietro le quinte per la riorganizzazione e l’efficientamento: a questo proposito, penso che un grande ringraziamento debba andare ai dipendenti comunali, dai quali c’è stata la massima disponibilità e collaborazione, oltre alla condivisione di un obiettivo comune, quello di rendere un buon servizio alla città e ai cittadini. I frutti di questo percorso sono maturati proprio in questi giorni, con la conclusione di tutte le procedure riguardanti il personale e l’attribuzione delle nuove posizioni organizzative. Ma parlando del lavoro di questi mesi, non posso non citare, in tutt’altro ambito, la partecipazione al bando periferie, col quale sarà possibile attrarre risorse finanziarie su una serie di progetti riguardanti la mobilità dolce, il recupero e la riqualificazione del verde e delle infrastrutture scolastiche. Siamo ancora in attesa della valutazione ufficiale, ma essere riusciti a presentare i progetti ad appena due mesi dall’insediamento, in piena estate, è stata davvero una bella prova per tutta la macchina comunale“.

Stiamo per entrare in un 2017 difficile. Tra manovre economiche e crisi di governo, cosa intende assicurare ai cittadini sestesi per il nuovo anno relativamente alle sue competenze?
Concluso, in questi primi mesi, il lavoro di riorganizzazione della macchina comunale, lavoreremo per rendere il nostro Comune attrattivo per risorse comunitarie e regionali, creando, se necessario, un servizio ad hoc e cercando di cogliere le opportunità anche attraverso un lavoro di area vasta. Il 2017 sarà anche l’anno in cui dare una spinta all’innovazione, puntando sulla dematerializzazione di documenti e procedure, riducendo i costi e semplificando la vita ai cittadini. Oltre a questo, intendiamo migliorare e razionalizzare i diversi modi di comunicazione tra cittadini e amministrazione che già esistono“.

STEFANO NICCOLI

NESSUN COMMENTO