Aeroporto, Soldi (Per Sesto): “Voteremo parere negativo al masterplan. Tentativo di alcuni bottegai di sbarcare il lunario”

0
422
TuttoSesto

A pochi giorni dalla Conferenza dei Servizi sull’ampliamento dell’aeroporto di Firenze – confermata per il 7 settembre – i tecnici del Comune di Sesto Fiorentino hanno presentato ai consiglieri comunali il parere relativo al progetto “Masterplan 2014-2029 Aeroporto Amerigo Vespucci”.

Al termine della riunione, Maurizio Soldi, consigliere di Per Sesto, ha scritto il seguente post su Facebook:

Questa mattina i tecnici del Comune di Sesto Fiorentino ci hanno presentato il parere relativo al progetto “Master Plan 2014-2029 Aeroporto “Amerigo Vespucci “ di Firenze” per il quale il Consiglio Comunale di Sesto Fiorentino sarà chiamato ad esprimere il voto. Chiaramente il parere negativo da parte delle forze Politiche che sostengono l’attuale Amministrazione, come Per Sesto, esprimeranno parere negativo al master plan, così come la delibera del Comune riporta. Tenete presente che oltre a modifiche sostanziali e che stravolgano tutta là viabilità sul territorio, è previsto un aumento del traffico pesante del 20% e un aumento del traffico veicoli leggeri del 10%, è prevista la creazione della Pista Aeroportuale su una barriera di oltre 10 mt. che taglierà in maniera trasversale da est ad ovest il territorio. Senza considerare che tutte le opere idrauliche che hanno permesso a Sesto Fiorentino e zone confinanti di non allagarsi in caso di forte piogge, tutte queste opere che avranno un costo enorme di circa 180.000- 220.000 di € cadranno su costi sostenuti dallo Stato. Quindi si mettono le condizioni perchè una società privata possa fare business grazie all’intervento di opere realizzate con soldi pubblici. Ma siamo proprio sicuri che quei soldi non si possano spendere per fare altro? Ma qualcuno vuole convincerci che questo porterà benefici al territorio, all’economia, allo sviluppo e alle imprese?

Io credo che questo sia soltanto l’ennesimo tentativo di alcuni “bottegai” per provare a sbarcare il lunario. Io credo che invece si debba discutere su quale tipo di sviluppo si vuole avere nella Piana e non solo. Piana che ricordo essere uno delle aree più industrializzati d’Italia e che al suo interno ha una miriade di aziende piccole e piccolissime che ne garantiscano continuamente la crescita, lo sviluppo e la coerenza sociale del territorio. Senza considerare aziende di valore internazionale come Ferragamo, Cavalli, la Lilly, la Baxter, General Electric Pignone e tante altre che hanno permesso un tipo di sviluppo sostenibile che tanto ha contribuito a far crescere l’area. Oggi ci dicono che con l’aumento di circa 2,5 milioni di passeggeri grazie allo sviluppo dell’aeroporto si creeranno centinaia e forse migliaia di nuovi posti di lavoro. Ma come pensano di fare con la gestione di tutte queste persone? Faremo tutti i camerieri nei fast-food? Con tutto il rispetto per questi lavoratori, chiaramente. Costruiremo nelle nostre aziende artigianali, tante belle statuine del Duomo di Firenze? E le imprese metalmeccaniche della Piana che sono il fiore all’occhiello del sistema Italiano, faranno gli stampi per i modelli del Duomo?
Sarà questo lo sviluppo per loro?

Io credo di no e vi invito tutti a farvi sentire, perchè questa opera stanno provando a farcela passare sopra la testa esautorando la Politica ( almeno quella che si pone dalla parte del servizio ai cittadini) per fare spazio ai poteri forti.

Ma di tutto questo che cosa ne pensa il Ministro delle Infrastrutture, che cosa ne pensano le forze politiche che sostengono questo governo. I famosi “costi benefici” tanto sbandierati a livello nazionale dal governo, su questo territorio, che cosa dicono? Mi piacerebbe che qualcuno ci dasse una risposta. Per conto nostro in Consiglio Comunale daremo parere negativo a questo progetto. Speriamo che anche chi si è sempre battuto nelle precedenti Amministrazioni a governo PD dica che cosa ne pensa di questo progetto“.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO