Calenzano, sinistri e sanzioni in calo: il report 2020 della Polizia Municipale

0
114
Polizia Municipale Calenzano

Un anno segnato pesantemente dalla gestione dell’emergenza Covid. È il 2020 della Polizia Municipale, le cui statistiche sono state presentate questa mattina dal Sindaco Riccardo Prestini e dalla Comandante Maria Pia Pelagatti.

 

Quello che balza subito agli occhi è la consistente diminuzione delle violazioni al codice della strada e quindi delle relative sanzioni, praticamente dimezzate: 3.414 contro le 6.628 del 2019. Un dato dovuto sicuramente alle norme anticontagio e quindi allelimitazioni alla circolazione, che hanno portato a una netta diminuzione dei veicoli in strada, e alla proroga delle scadenze, che ha limitato i controlli per assicurazioni e revisioni.

Ringrazio la Comandante e tutto il corpo di Polizia Municipale – ha detto il Sindaco Riccardo Prestiniper il lavoro portato avanti in un contesto di grande difficoltà, durante il quale abbiamo garantito la massima operatività dei servizi essenziali, in particolare della Polizia Municipale, che è stata sempre disponibile, in presenza o telefonicamente, per aiutare tutta la comunità e in particolare i soggetti più fragili ad affrontare una situazione inedita e difficile. Un lavoro fatto con impegno, professionalità e senso di appartenenza”.

Così come sono diminuiti i veicoli in circolazione, c’è stato anche un netto calo dei sinistri: 113 contro i 160 del 2019. Il sinistro mortale è stato uno, 4 quelli con lesioni gravi, 58 con lesioni a persone e 46 quelli con danni solo a cose. Le strade in cui questi si verificano maggiormente sono quelle più trafficate: via di Prato, SP8, via Vittorio Emanuele.

La novità del 2020 sono ovviamente i controlli per le misure anti-covid: 1.183 hanno riguardato le autocertificazioni, tutte riscontrate e verificate, 44 di questi si sono conclusi con una sanzione; 311 hanno riguardato imprese e cantieri, con 5 titolari sanzionati; le altre attività hanno riguardato il controllo dei provvedimenti di isolamento domiciliare e i tanti contatti telefonici per spiegare i DPCM e rassicurare sui sistemi di isolamento, oltre che per raccogliere segnalazioni di violazione delle norme anticontagio.

Il 2020 è stato per tutti un anno zero – ha detto la Comandante Maria Pia Pelagatti -, che ci ha messo profondamente alla prova, sia dal punto di vista professionale che umano. Questo comando è stato sempre aperto e a disposizione dei cittadini, sia per la gestione di questa particolare situazione sia per le nostre normali attività. Abbiamo lavorato con impegno e dedizione, oltre che in totale sicurezza, tanto che fino ad ora il nostro personale è risultato sempre negativo ai tamponi e, chi aveva l’età giusta, ha fatto già la prima dose del vaccino per chi ha meno di 55 anni, come previsto dal piano vaccinale”.

Il 2020 è stato anche l’anno del completamento e adeguamento tecnologico del sistema di videosorveglianza che, anche grazie a finanziamenti ministeriali e regionali, ha visto il passaggio da 17 a 44 telecamere disposte su tutto il territorio.

I controlli relativi a urbanistica e commercio hanno portato ad un totale di 43 relazioni: il 16% per il commercio, il 5% per l’edilizia, il 5% per accertamenti ambientali e il 72% per accertamenti trasversali, come per esempio le verifiche sulle aziende, il progetto “lavoro sicuro”, il controllo delle emissioni odorigene e la collaborazione con altri enti, come i Carabinieri Forestali e l’ENPA.

Un anno, il 2020, che si è concluso con il trasferimento nella nuova sede, in piazza Gramsci. “La Polizia Municipale ha ora una sede più adeguata e funzionale – ha concluso il Sindaco Prestini -, che per noi è motivo di soddisfazione. Con questa struttura infatti si completa l’obiettivo di aggregare attorno al Municipio tutte le funzioni del Comune, concludendo così il polo istituzionale”.

Comune di Calenzano

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO