Calenzano: una mostra in ricordo della pittrice Gabriella Pecchioli

0
195

Per celebrare l’anniversario della nascita di Gabriella Pecchioli, la Scuola di Musica di Calenzano ospita la prima retrospettiva dedicata ai suoi lavori. L’esposizione, patrocinata dal Comune di Calenzano, presenta una ricca selezione di dipinti, disegni e studi preparatori che documentano l’opera dell’artista dalla prima produzione degli anni Settanta fino ai lavori della maturità, risalenti al primo decennio del Duemila. Ampie vedute ispirate alla terra toscana e, in particolare, alla campagna calenzanese, con i suoi poggi e i monti della Calvana, che la pittrice trasfigura in paesaggi di sogno in cui il colore rappresenta un nuovo modo di vedere. Le colline e i cieli, disposti in piani sovrapposti, raccontano uno stato d’animo. Le case arroccate sui pendii non sono viste con gli occhi reali, ma raffigurate con quelli dell’anima. I boschi fitti che cambiano al mutare delle stagioni si trasformano per diventare i protagonisti potenti dei quadri.

Gabriella Pecchioli è nata e vissuta a Calenzano per gran parte della sua vita. Allieva di Gastone Breddo, da cui prende lezioni nel periodo dell’adolescenza, si forma al Liceo Artistico Leon Battista Alberti di Firenze e continua in seguito a dedicarsi alla pittura, intraprendendo un percorso autonomo e personale di cui l’esposizione offre un’ampia retrospettiva.

L’evento avrà luogo sabato 9 e domenica 10 marzo alla Scuola di Musica di Calenzano in via Mascagni 14, per ricordare l’anniversario della nascita di Gabriella Pecchioli (10 marzo) e in prossimità della Giornata internazionale della donna, quasi la mostra fosse un modo per celebrare anche la forza femminile in tutte le sue forme.

L’inaugurazione è prevista per sabato 9 marzo alle ore 16.30. Nell’occasione alcuni allievi della Scuola di Musica di Calenzano eseguiranno degli interventi musicali, coordinati da Emanuele Carovani. Sarà presente l’Assessore alla Cultura Irene Padovani.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO