Sesto una bella storia

"Scrivere un libro su Sesto e ancor di più su Val di Rose, che è stato il luogo della mia infanzia, è un sogno che ho rincorso fin da piccolo"
Simbolo del Comune di Sesto Fiorentino

L'origine del simbolo di Sesto

Al tempo dell'imperatore Adriano fu governatore della Provincia d'Arabia tal Sextius Fiorentinus...

Budella di maiale preparate al modo di Spartaco della Trattoria "La Gioconda" di Panicaglia, roventini alla maniera di Gigi de' Pallai (Luigi Acciaioli) che aveva la bottega sulla Strada...

Le elezioni politiche del 1897 furono preparate in maniera molto accurata dai socialisti sestesi

La ricetta della mi' nonna
Lorenzo Ginori

Nel 1860 il marchese Lorenzo Ginori fu nominato, dal Governo Provvisorio della Toscana, Gonfaloniere della Comunità di Sesto

"In un’epoca in cui neanche a Firenze esisteva un ippodromo per il trotto, Sesto si dotò di una struttura “per le corse dei cavalli sì a fantino, sì a sedioli” Sesto giorno per giorno. Leggi la storia della tua città su TuttoSesto

Il progetto, realizzato dall’ingegnere comunale Cino Pettini, prevedeva l’istituzione dell’Azienda Comunale di Elettricità, e fu sottoposto a una doppia consultazione referendaria
Monumento al Partigiano a Sesto fiorentino

Delio Granchi ha lasciato opere di grande impegno civile